Finalmente, dopo due anni e mezzo di stop totale, il circuito competitivo cartaceo è tornato, con la conseguente ricerca della qualifica al Pro Tour.
Per conquistare il mio posto a questo evento ho deciso di Tentare al GOQ Copenaghen(Fake GP), visto che la Top 32 avrebbe ottenuto la qualificazione, prospettandosi un numero ridotto di giocatori.

Infatti, arriva il giorno dell’evento, ed i players sono 470!

Ma… Fermi tutti!
Innanzitutto vorrei parlare del mazzo usato per questo evento:
Hammer Time

🔨 🔨 🔨

Il mazzo: Hammer time

Qui troverete la lista che ho utilizzato:
Azorius Hammer by Lorenzo Terlizzi Deck (mtggoldfish.com)

In questo momento è uno dei 3/4 Tier 1 del formato e vanta un buon Match-up contro UR Murktide, che è sempre il mazzo con maggior presenza nelle sale.

Le carte chiave

Report del Torneo

Primo Game

Mi siedo al tavolo e capisco di essere già in giornata: il mio avversario non si presenta, quindi ottengo una vittoria gratis, un po’ come i Bye ai vecchi gp.

UR Murktide

Vinco il lancio di dado, cosa fondamentale in Modern, soprattutto con un mazzo aggressivo come il mio. Avversario con Murktide e vinciamo facile essendo un match-up positivo.

2-0

Glimpse Combo

L’avversario inizia il game rivelando Leyline Of Sanctity e due Chancellor. Capisco subito il match da affrontare ed è una partita abbastanza favorevole per me. Si porta anche questa a casa con un sonoro 2-0

3-0

Amulet Titan

L’avversario parte di terra Amulet Of Vigor che mi spegne il sorriso che avevo in faccia fino ad ora. I giocatori di amuleto hanno questa propensione ad avere Boseiju, Who Endures sempre in mano.
La prima partita mi uccide di terzo turno.
Nella seconda grazie ad un po’ di hate riesco a stallarla(Lavinia stoppa Summoner’s Pact e Force Of Vigor).
Nella terza partita dopo un lungo game una Blacksmith’s Skill mi fa avere la meglio su un Boseiju e portare a casa la partita.

4-0

Mirror

Entrambi mullighiamo a 5 ed entrambi partiamo con pianura e Sigarda’s Aid. Non ho giocato ad un possibile doppio Martello del mio avversario e muoio di terzo turno.
Nel secondo game l’avversario riesce a togliermi subito Stoneforge Mystic e da lì a breve vincerà la partita.

4-1

BG Yawgmoth

Il match up non è a mio favore e una delle carte chiave per vincere è Kaldra Compleat. In entrambi i game riesco a farla di terzo e portarmi a casa la partita.

5-1

Mono U Affinity

Prima partita vinco piuttosto comodamente.
Nella seconda pensavo di aver vinto grazie ad un Gingerbrute inbloccabile. Purtroppo esiste Hurkyll’s Recall.
La terza partita vinco di terzo grazie ad i danni infettanti.

6-1

Living End

Sapevo cosa giocasse il mio avversario perché lo avevo visto ai tavoli alti. Il match è complicato, nei test non ci ho mai vinto. Fortunatamente nel primo game l’avversario fa un errore e si dimentica di fetchare sul mana rosso, facendolo perdere non potendo cascare.
Nel secondo Game Lavinia porta da sola a casa la partita.

7-1

BG Yawgmoth

Questa era una partita fondamentale, vincere mi avrebbe portato vicino alla qualifica a Sofia e, perché no, magari anche alla Top 8.
La prima partita la vinco con un doppio martello su una creatura non bloccata.
La seconda lui riesce a scombare grazie a qualche Chord Of Calling.
Nella terza un mix di Hushbringer e Kaldra portano la vittoria a casa.

8-1

Un Day 1 spettacolare, avevo giocato bene, perso un solo lancio di dado in tutta la giornata, ero in fiducia.

Day 2

Al day 2 si sarebbero giocati altri 6 turni e, facendo un rapido conto, pure un risultato brutto come 2-4 mi avrebbe permesso di qualificarmi.

Living End

Vengo pairato down, contro un ragazzo a 7-1-1. Mi aspetto un mazzo lento invece è lui, bello bello, il mio incubo Living End.
Vinco comunque 2-0, il primo game grazie ad uno Spell Pierce ed il secondo grazie alla mitica Lavinia.

9-1

Glimpse Combo

Questa volta, invece, sono pairato UP contro l’ultimo giocatore rimasto Undefeated.
La prima la vince lui grazie a doppio cascante, visto che il primo Glimpse Of Tomorrow lo countero. Seconda e terza partita stallo grazie ad Hushbringer e Lavinia, annichilendo le sue creatura. Vincerò al terzo turno addizionale.

10-1

UR Murktide

L’avversario parte velocissimo di Ragavan, Nimble Pilferer, io non riuscirò mai a rientrare in partita. Game 2 mulligo a 5 e parto lento, questo permette al mio avversario di prendere vantaggio e portare la vittoria a casa.

10-2

Living End

Nel primo game vado All-In provando una vittoria di terzo di danni infettanti. L’avversario aveva Force Of Negation e casca il turno dopo, tanti cari saluti.
Game 2 Lavinia = Vittoria.
Nel terzo Game mulliggo a 5 con una mano mediocre. L’avversario tiene mono landa ma le vede praticamente subito le altre ed io pesco poco e niente
.

10-3

UR Murktide

Ultima Win And In per la top 8. Mi sentivo molto sicuro, non potevo perdere ancora contro un Match-up favorevole. La porto a casa infatti in due game molto facili.

11-3

Titan Shift

Vengo pairato con l’altro italiano della successiva Top 8 che, spoiler, vincerà il torneo.
Osservando la classifica potevo pattare, con un 20% di possibilità di arrivare nono per rating. Ma decisamente meglio un 20% di rimanere fuori per rating che un 50% nel caso avessimo giocato.

Entro come settimo in classifica

La Top 8

Ai quarti di finale mi aspettava 4 Color Yorion pilotato da Christopher Larsen, pro player danese, con cui si è tenuta un’atmosfera rilassata e cordiale durante i game.
Ridevamo e scherzavamo, come se fosse un game ad un FNM al negozietto.

Game 1 partiva lui. Io ho una buona partenza di Giver of Runes into Stoneforge Mystic. Vado a recuperare una Kaldra Compleat. Una Solitude + Ephemerate mi toglie tre pezzi e non riesco a recuperare.

Game 2 parto con Sigarda’s Aid e, nonostante le rimozioni del mio avversario(circa una a turno), riesco a vincere la partita. Spell Pierce countera Force Of Vigor e Blacksmith’s Skill protegge un mio costrutto 23/23 da una Solitude.

Game 3 mulligo a 6 e tengo questa mano: Pianura, Esper Sentinel,Martello, Paladino, Lavinia, Blacksmith e Kaldra Compleat(messa in fondo al mazzo). La mano era forte ed andare a 5 avrebbe avuto poco senso e la possibilità di pescare la seconda terra nelle prime carte era alta. Ovviamente non l’ho pescata prima del sesto turno e così si conclude il mio torneo.

Festeggiamenti

Almeno la sera, per festeggiare, ho potuto visitare Tivoli Gardens, un parco di divertimenti fichissimo di Copenaghen con un costo di 20€ d’ingresso ed ogni giostra quasi 15. Una città molto bella, da una qualità della vita e dei costi molto elevati.

Conclusioni

Tornando a parlare delle figurine Hammer Time è veramente ben posizionato nel meta, stando messo bene contro UR. Se dovessi giocare a Parigi, ma essendo il giorno del mio diciottesimo lo salterò, farei una leggera modifica di side, inserendo i Drannith Magistrate. Se avete qualsiasi domanda mi trovate su Twitter @terlollo15 e ci si vede alla prossima.

🔨 🔨 🔨