Giocatore medio - Magic the Gathering Articoli, Mazzi, e Strategia

Temur Reclamation è davvero il mazzo più forte?!

Autore Gamuele1996
il 22-07-2020

Condividi questo Post

Buongiorno a tutti!

Innanzitutto vorrei ringraziare tutti quelli che mi han fatto gli auguri per il compleanno e hanno speso una parola per sapere come stesse procedendo la tesi, mi ha fatto molto piacere sentirvi vicini.

Devo ammettere che non è uno dei periodi più semplici della mia vita, tra l’ultimo esame che si avvicina, le scadenze imminenti della tesi, le offerte di lavoro che diminuiscono a vista d’occhio causa Covid.

Mi sento un po’ in balia dell’incertezza, anche a causa di un cambiamento che c’è stato nella mia vita personale, ma colgo l’occasione per fare una piccola riflessione che personalmente mi aiuta molto.

In momenti un po’ di transizione, come può essere questo, in cui sto praticamente aspettando di terminare la mia vita da studente per cominciarne una nuova da lavoratore una cosa da tenere a mente è che le barriere che uno ha in mente sono state create da noi stessi e nessun evento esterno potrà effettivamente eliminarle.

Faccio un esempio un po’ stupido e pratico che riguarda un ambito di cui son esperto per rendere l’idea ma che in fondo non si allontana così tanto da quello che son molte realtà quotidiane.

Ci son tante persone che si iscrivono in palestra per migliorare fisicamente per avere più successo con le donne, tralasciando se sia una buona scelta o meno, una cosa che ripetono sempre è “quando avrò quel fisico x allora potrò provarci con ragazza y”, questo è un atteggiamento immaturo perchè pone l’enfasi sul fatto che ci sia qualcosa di esterno che ci blocca dal fare una determinata cosa, quando non è così, è solo la nostra mentalità a farlo.

Così come se ci piace una persona dobbiamo dirglielo e basta senza badare alle ciance, è giusto vivere la propria vita e non autolimitarsi perchè si è in attesa di un evento che “magicamente” dovrebbe liberarci dalle catene che ci siamo messi noi.

Sperando di aver detto una cosa di aiuto a qualcuno entro nel vivo dell’articolo:

Oggi vorrei analizzare lo stato attuale dello standard e rendere fede alla mia passione per gli elenchi puntati.

Partirò dalla revisione dei risultati del Redbull Untapped per dire la mia su quel che sta succedendo nel meta e per fornire qualche consiglio su come muoversi.

Devo dire che ultimamente ho usato Magic più come passatempo mentre mi concentravo sull’università, ma è proprio in momenti come questi che arrivano i risultati inaspettati, quindi mi impegnerò sicuramente per fare top 1200 Mythic!

Vediamo insieme le statistiche del torneo e quel che è successo prima di trarre le mie 3 considerazioni:

La top 8 vede 4 temur reclamation, di cui uno 4-color, un simic ramp, un bant ramp, un rakdos aristocrats e un mono green stompy.

  • Temur Reclamation vince, che noia…sì ma questo cosa vuol dire?

La vittoria di Temur e la sua oppressiva presenza (13% circa del meta appena sotto solo a bant ramp) significa 2 cose: la prima è che bisogna o “andarci sotto” o avere un modo per arginare la strategia.

Cosa significa? Significa che o si gioca Teferi, Time Raveler o si gioca aggro.

Ovvio, questa è un’esagerazione, non fraintendete, volevo solo far capire cosa intendo senza mezzi termini.

Di fronte a una strategia così lineare e difficile da attaccare bisogna avere un piano ben preciso e le cose che si son rivelate più profittevoli nei periodi passati sono o attaccare come se non ci fosse un domani, motivo per cui mono black aggro o mono green (che tra l’altro dai dati del torneo ha mostrato una winrate di ben 55% in parte dovuta alla grande presenza di temur) sono scelte papabili, oppure bisogna avere teferi o comunque un buon reparto di counter/removal per uscirne vivi.

Temur reclamation on top a livello di win percentage (56%) significa un radicale cambiamento non solo nei mazzi “giocabili” ma anche a livello delle build dei mazzi esistenti, cosa che si è vista molto non solo nella presenza di 4c reclamation ma anche negli ug ramp che assomigliano di più a degli ug flash e anche nelle liste di temur reclamation stesso in quanto molti si son già mostrati pronti con dei Nightpack Ambusher maindeck a discapito di removal e wratte e credo che questa sia stata solo un’anticipazione di quel che sarà la normalità.

Vincere il mirror sarà priorità assoluta.

  • Rakdos Sacrifice sembra morto ma potrebbe non essere così.

Con una sola presenza in top 8 e non molti nuovi tool ad aiutarlo sembrerebbe che rakdos sia un po’ in difficoltà, cosa che non può che peggiorare con la presenza di numerosi temur reclamation, da sempre match up ostico e diverse strategie ramp che possono un po’ bypassare il gameplan di rakdos.

Il lato nascosto della medaglia potrebbe però essere il fatto che i mazzi che battono reclamation son piuttosto scarsi contro rakdos, basti prendere le liste di mono nero o di mono verde per rendersi conto quanto siano fragili contro claim, oppure basti guardare gli ug flash, da sempre molto in difficoltà nel gestire le partenze più aggressive.

Quello che molto probabilmente non riuscirà a farsi valere è jund in quanto si è un po’ spostato verso la parte alta della curva diciamo per interpretare il ruolo di midrange, venendo inevitabilmente outclassato dalle strategie ramp.

Nelle prossime settimane rakdos potrebbe non essere affatto male, soprattutto in vista di un potenziale shift del meta verso strategie più aggressive o più “controllose”.

Talvolta giocare un mazzo che ha un match up negativo dal Tier1 ma che batte tutti i restanti mazzi può essere profittevole, anche considerando il fatto che gli altri mazzi son pensati apposta per ridurre le percentuali del tier nel meta.

Quindi un bel rakdos con dei Rotting Regisaur potrebbe essere tutt’altro che una brutta idea.

  • Mono red e sultai non se la cavano più

Nonostante i mazzi non abbiano dimostrato delle brutte win percentage, entrambi credo che saranno un po’ destinati ad essere messi nel dimenticatoio.

Il problema di mono rosso è che a differenza degli altri aggro con creature più grosse è molto vulnerabile dagli sweepers, perchè entrambi mono black e mono green possono permettersi di mettere in gioco una creatura ingestibile per temur e non estendersi troppo dentro le wratte, mentre mono rosso storicamente non ha un match up meraviglioso da temur perchè a parte Anax, Hardened in the Forge non ha chissà quali protezioni contro Storm’s Wrath e Shatter the Sky.

Mono rosso si trova ad essere fra gli aggro posizionati peggio nel meta.

Sultai, invece, nonostante goda di un match up discreto contro temur, sembra un po’ una versione di bant peggiore, dal momento che non solo bant se la gioca tranquillamente con temur a causa dei counters e di Teferi, Time Raveler, ma in questo momento una wratta effettiva a turno 3/4 è fondamentale e sultai ha delle buone opzioni ma perde varie partite perchè le carte non si incastrano bene, inoltre l’assenza di Fires of Invention, da sempre match up strepitoso lo penalizza e non poco.

Se volessi giocare una strategia del genere mi affiderei a bant.

  • Bant è stato il mazzo più presente, ma ne ha piazzato solo uno in top, perchè?

Secondo me questa performance di bant un po’ sotto le aspettative è normalissima e, anzi, il fatto che uno abbia fatto top e che in tantissimi lo abbiano giocato è abbastanza preoccupante.

Mi spiego meglio: bant da sempre ha bisogno di capire quali siano i tool e le carte necessarie per sopravvivere, vedi quando c’erano tanti rakdos e fires e si giocava Knight of Autumn maindeck, oppure quando il meta è diventato più incentrato sui mirror e hanno iniziato a comparire gli Agent of Treachery, è un mazzo con tendenze reattive e, pertanto, ha bisogno di un attimo per essere buildato nella maniera corretta.

Tuttavia, ciò che mi spaventa un po’ è che son fermamente convinto che presto sarà ben più oppressivo di così per via dello sconfinato pool di carte forti e versatili dal quale può attingere.

Potenzialmente, per affrontare al meglio il match up con temur è sufficiente inserire maindeck dei counter e magari dei Jolrael Mwonvuli Recluse, mentre per scofiggere molti degli aggro munirsi di un buon numero di Scavenging Ooze e Tolsimir, Friend to Wolves nel sideboard può essere più che sufficiente.

Più ci penso più mi sembra che le opzioni siano infinite e che una volta inquadrato bene il meta ci sarà una versione di bant piuttosto “quadrata” e con la resilienza necessaria per dominare ogni match up.

  • Non bisogna avere paura di provare qualcosa di inusuale.

Credo che questo sia un momento in cui vi sia margine di manovra per pensare a qualcosa di creativo.

Basta avere un piano contro temur e un’idea di cosa fare contro i mu principali per avere un mazzo discreto dal momento che a parte appunto temur e bant gli altri mazzi non rappresentano percentuali sconvolgenti del metagame.

Detto questo, il power level è molto alto in generale, quindi non intendo esortare nessuno a prendere da zero gli spoiler e creare qualcosa di inesistente, quello che voglio però spiegare è che, come ci son stati piloti di mono red che han fatto bene, ci possono essere tranquillamente boros aggro o temur elementali nelle prossime top, quindi non abbiate paura perché personalmente non credo sia un momento in cui c’è una carta super oppressiva che non lascia spazio di manovra come in casi eclatanti tipo Oko, Thief of Crowns

In un meta vario, siate vari!

Personalmente sto giocando e streammando mono black aggro, devo dire che non ho fatto una miriade di partite ma per ora si sta comportando bene e riesco a mantenere una buona win rate; lo ho scelto principalmente per i miei gusti di giocatore e per la posizione nel meta, ma non escludo di passare a rakdos sacrifice qualora vi fosse il cambio di meta che ho predetto.

Ringrazio i miei lettori e lascio in link il mio canale twitch:

https://www.twitch.tv/gamuele996

Ciao a tutti dal Trap King



LIVE ORA! Cliccare per Vedere
Al momento Offline