Buongiorno Magicanti! Mi chiamo Andy e molti di voi credo mi conoscano.Buongiorno Magicanti, un po’ perché gioco a magic dagli albori, un po’ perche sono titolare di un negozio a Milano(TOP 8 Comics And Games). Di seguito vi riporto la mia avventura al 4Seasons, torneo da 266 iscritti! Premetto subito che è stata una gioia immensa tornare a giocare un evento del genere in real, col mio gruppetto di amici, e rivedere tanta gente che ormai non incontrato da circa 2 anni a causa della pandemia. Ringrazio l’organizzazione che è stata ottima, lo staff arbitrale sempre attento e professionale ed, ovviamente, chi mi ha supportato.

Il Mazzo: Robots Revolution

Parliamo innanzitutto del mazzo e poi andrò ad analizzare brevemente i MU. Il mio mazzo si può definire una brew, concepita da me! Evoluzione di un mazzo che porto avanti da diversi anni ormai e con il quale mi sono tolto diverse belle soddisfazioni sia in ambito locale che internazionale. Rispetto alla mia lista pre-covid, il mazzo ha subito una profonda rivisitazione, determinata anche dall’uscita di nuovi set e conseguentemente di carte nuove e più adatte alla strategia. Per non parlare ovviamente dei ban di Oko, Thief Of Crowns e… Mox Opal… lacrime a profusione.

Il mazzo è a base artefatti ed incantesimi, ma non essendoci affinità, io non lo classificherei come Affinity, differendo parecchio da qualunque lista preesistente. Io gli ho dato un nome: ROBOTS REVOLUTION

Robots Revolution: La decklist

Robots Revolution

Companion: (1)
Lurrus Of The Dream-Den

Creatures: (13)
Ornithopters
Memnite
Vault Skirge
Gingerbrute

Sorcereis: (2)
Rise And Shine

Artifacts: (19)
Blackstaff Of Waterdeep
Shadowspear
Mishra’s Bauble
Chalice Of The Void
Cranial Plating
Darksteel Relic
Springleaf Drum

Enchantments: (7)
Ensoul Artifact
All That Glitters
Lands: (19)
Darksteel Citadel
Glimmervoid
Spire Of Industry
Urza’s Saga
Plains
Island

Sideboard: (14)
Wear//Tear
Grafdigger’s Cage
Pithing Needle
Torpor Orb
Relic Of Progenitus
Metallic Rebuke
Spellskite

Robots Revolution: Analisi del mazzo

Il piano del mazzo è ovviamente menare come un fabbro, proponendo una race solida, fatta da creature indistruttibili, volanti e quindi evasivi. Unica forma di interazione passiva maindeck è Chalice Of The Void. La forza del mazzo risiede in carte come Rise And Shine, Ensoul Artifact o la Blackstaff Of Waterdeep che trasformano carte apparentemente innocue in minacce temibili.

Il mazzo non soffre particolari rimozioni di massa ma soffre rimbalzini o carte come Path To Exile che fanno sempre 2X1. Calice ti protegge dalla maggior parte di queste carte e da alcuni mazzi combo.
Sicuramente Prismatic Ending mi ha non poco preoccupato ma con la side si aggiusta tutto.
Le Urza’s Saga in questo mazzo performano veramente bene, potendola già attivare di secondo turno e mettendo in gioco un Costrutto decisamente grosso! Sicuramente è un mazzo aggro ma non banale, concepito per un meta vario e capace di adattarsi a molteplici situazioni di gioco. Va sicuramente pilotato bene ma con l’esperienza vi regalerà sicuramente tante soddisfazioni.

Report Rounds 4 Seasons

DOMAIN ZOO: 2-0

Sicuramente un MU a chi mena più forte. La prima partita riesco a tenere a bada i suoi due Territorial Kavu grazie ad un mio Vault Skirge incantato con All That Glitters. Turno due gioca General Ferrous Rokiricma i volanti strappano la partita.

JEKSAI DEMILICH AND PHOENIX: 2-1

La prima partita un Chalice Of The Void non gli permette di massimizzare i suoi peschini, indebolendolo molto e non potendo scavare nel mazzo alla ricerca di risposte lo porterà alla sconfitta.
Alla seconda partita tengo una mano aggressiva con una terra e Mishra’s Bauble la seconda terrà andrò a vederla in G3 perché non ne ho pescata una.
Terzo game un paio di Metallic Rebuke insieme ad una race importante mi permettono di portare a casa la partita.

GOBLIN COMBO: 2-1

La prima partita il mio avversario prende games lost perché giocava a 59 carte. Nella seconda partita lui mi scomba liscio di terzo ed io non ho potuto far nulla per rispondergli. La terza partita con la mia race fatta di volanti più carte fastidiose come Torpor Orb mi fanno vincere la partita.

TEMUR CASCADE: 2-0

Capisco subito che mazzo è ed ho ben due Chalice Of The Void in mano. Il primo verrà neutralizzato da una Force Of Negation ma non succederà al secondo. Verrà successivamente trasformato da Ensoul Artifact in un 5/5 e poi con All That Glitters in un bisonte devastante. Lockare un mazzo e menarlo con la stessa carta con cui lo
hai fatto è una sensazione difficile da descrivere .
Nel secondo game vede ben due Force Of Vigor ma una andrà sul mio Spellskite e l’altra la neutralizzerò. Ragazzo straniero molto simpatico, credo olandese, e abile
.

DREDGE: 1-2

Subiamo un deck check ed io prendo un warning per un difetto su una busta(sbeccatura invisibile ma ok…). Ci netdeckano il mazzo e nonostante mescoliamo molto entrambi dobbiamo mulligare a 5 sia G1, che G2 e G3. La differenza l’ha fatta che lui vede sempre 4 Creeping Chill nelle prime 20 carte dragate. Quando al secondo turno l’avversario è a 32 e tu 8 è sempre difficile vincere.

AURA HEXPROOF: 2-0

Giocherò contro una ragazza molto simpatica che sceglie un mazzo che si inserisce bene nel meta. Purtroppo per lei nella prima partita terrà una mano mono landa che le costerà molto caro.
Nel secondo game poggio Spellskite di secondo protetto da counter più eventuale rimozione per Stony Silence. Partita durata forse in toto 5 minuti.

RG PONZA: 2-1

Partita difficile determinata da un comportamento veramente discutibile del mio avversario che, ad un certo punto, consapevole di perdere tenta di farmi dare una penalità sulla base di nulla. In pratica dichiaro il Companion tutte tre le partite mentre lui, nella terza partita, dichiara al Judge che io questo non l’abbia fatto. Companion regolarmente a terra che lui ha anche provato a risolvere tra l’altro. La gente attorno si mette a ridere anche perché eravamo l’ultimo tavolo attivo e ci saranno state una sessantina di persone a guardarci. Il judge ovviamente darà ragione a me e lui perderà. Decisamente una pessima figura da parte sua.

BURN: 2-0

Ragazzo spagnolo che ci mette ben 9 minuti, esatto 9, a capire se attaccarmi con una Monastery Swiftspear vedendo uno Spellskite dalla mia parte. Nella prima partita farò Calice ad 1 di secondo e la porterò a casa così. Nella seconda lui risolverà Spellskite che fa da parafulmine per il mio Vault Skirge equipaggiato con Cranial Plating.

RG TITANIA VALAKUT: INTENTIONAL DRAW

Conclusione

Decidiamo tutti di splittare in TOP8 anche se a MU me la sarei potuta giocare con tutti pur temendo UW Control, essendo sfavorevole.
L’evento è stato molto ben organizzato e non c’è niente di meglio che arrivare a risultato con un mazzo di propria invenzione. Il meta era vario con moltissimi giocatori di livello premi all’altezza insomma, tutto davvero bello.

Grazie a tutti

Andy

Di Edoardo Rosadini

Fondatore del Giocatore Medio Di Magic e di tutti i gruppi ad esso annessi ma soprattutto giocatore di Magic! Ho iniziato a giocare a Magic relativamente presto ma competitivamente parlando solo da 4 anni. Ho raggiunto la qualifica ad un Pro Tour ed sono il vincitore della quattordicesima edizione dell'Ovino Modern! Prediligo mazzi Midrange e sono un fan delle mono - copie nei mazzi!