Giocatore medio - Magic the Gathering Articoli, Mazzi, e Strategia

Road to Standard Trophy Leader with BR aristocrats

Autore Gamuele1996
il 18-03-2020

Condividi questo Post

“3 milioni e mezzo di persone hanno partecipato a un evento chiamato Tough Mudder, in cui sostanzialmente bisogna aiutarsi a vicenda a superare alcuni ostacoli in una corsa nel fango”.

Quale sarà il motivo del successo di questo evento?

Non lo so, ma questo esercizio vale il 20% dell’esame, serve pensarci davvero.

Immagina di essere un puzzle, piccole esperienze, piccoli tasselli compongono la figura finale della tua persona, da fuori, però, si vede solamente la figura completa, il risultato finale, mentre i singoli pezzi son invisibili agli occhi esterni.

E’ una tua scelta personale quella di condividere con gli altri alcuni pezzi di te, di metterti a nudo, più ti esponi più sei vulnerabile, rivelare troppo alle persone sbagliate può essere pericoloso, fai sempre finta di niente, nascondi i tuoi successi e fai il finto tonto che l’invidia costa molto cara.

Sai cosa mi costa ancora più caro dell’invidia? La solitudine.

Nascondersi da tutto e tutti e non esporsi mai rende la vita vuota, là fuori c’è sicuramente qualcuno che pensa le stesse cose che pensi tu, non lo saprai mai se nessuno dei due compie il primo passo e va incontro all’altro.

Vivere sempre dentro sé stessi non è bello, non ti rende misterioso, non ti rende figo, ti rende solamente solo.

Di fronte a una missione fisica da superare, quando si è in reale difficoltà, i costrutti sociali saltano e i legami che si creano con le altre persone diventano quantomai sinceri. Correre nel fango non sarà così entusiasmante, rincorrere uno spiraglio di vita in mezzo alla monotonia e alla solitudine lo è.

In questi giorno, per l’emergenza virus in Italia, sono veramente preoccupato.

Non critico mai nessuno, personalmente credo sia il caso di farlo nei confronti di chi ignora le norme di sicurezza.

Ognuno è libero di fare quel che vuole senza danneggiare il prossimo e in questo caso un danno al prossimo vi è eccome.

Sono asmatico da quando sono bambino e so cosa significhi non riuscire a respirare.

Di fronte alla frustrazione di dover sottostare a una quarantena che non ci piace, a dei vincoli, si può cogliere l’occasione per lamentarsi, oppure per comprendere che chi ha l’umanità di starci vicino nelle difficoltà è colui o colei che merita più di tutti il nostro sorriso più sincero nei momenti di condivisione di gioia.

Per scacciare i pensieri negativi e concentrarmi su qualcos’altro, ho deciso di diventare standard trophy leader su Magic Online.

Non c’è un particolare motivo, sono a casa da solo e ho bisogno di distrarmi il più possibile, lascio quindi che la Bocconi, che sta rimanendo al passo con i corsi in maniera impeccabile e le figurine riempiano le mie giornate altrimenti vuote.

Ho provato moltissimi mazzi ma, a parte con mono red, non avevo una percentuale di vittorie convincente con nessun archetipo. Online però purtroppo, considerando il fatto che mono red è il mazzo meno costoso da buildare, è veramente popolare, di conseguenza vi sono molti mirror poco divertenti da giocare e moltissime side incattivite con 4 devout decree o 4 redcap melee.

Dopo aver provato un po’ tutti i mazzi e dopo essermi consultato col mio compagno di squadra nel team “Le Fiamme di Pompei” Mattia Oneto, ho deciso di concentrarmi su BR aristocrats, mazzo che sembrava avere un match up convincente contro mono red e contro tutti i mazzi a base verde.

Dopo aver provato tutte le liste canoniche e aver anche sperimentato con qualche cosa di un po’ speziato con Deadhorde Butcher e Stormfist crusader maindeck, mi sono reso conto di quanto fosse semplice inserire un angolo di attacco in più semplicemente con l’aggiunta di Kroxa, Titan of Death’s Hunger e alcune carte per macinare il mazzo.

Un’altra cosa su cui sia io che Mattia eravamo d’accordo era il fatto che Gutterbones non fosse funzionale alla strategia generale, in quanto il mazzo assomiglia molto di più a un control o ad un combo piuttosto che ad un aggro, le vite non sono particolarmente rilevanti e raramente vi sono situazioni di race.

Dopo diverse leghe di testing e aver consultato le liste di giocatori professionisti, son giunto a questa lista:

(60)
Cauldron Familiar
Kroxa, Titan of Death’s Hunger
Mayhem Devil
Midnight Reaper
Mire Triton
Priest of Forgotten Gods
Woe Strider
Claim the Firstborn
Witch’s Oven
Tymaret Calls the Dead
Blood Crypt
Castle Locthwain
Fabled Passage
Mountain
Swamp
Temple of Malice
(15)
Act of Treason
Agonizing Remorse
Embereth Shieldbreaker
Epic Downfall
Legion’s End
Pharika’s Libation
Redcap Melee
Scorching Dragonfire

Attualmente ho dodici trofei e sono primo nella leaderboard.

Senza scendere in dettagli noiosi sul motivo per cui gioco il mazzo perchè penso che ognuno abbia un po’ il proprio stile di gioco, mi soffermerò un po’ sui match ups, sul side-plan e su qualche tip & trick del mazzo.

Quello che premetto, è che questo è il classico mazzo con cui si perdono i primi 30 game giocati, perchè richiede una grande pazienza e una grande comprensione dei match ups prima di poter essere giocato al meglio.

TIPS & TRICKS:

  1. Si può fare Claim the Firstborn sulle proprie creature, cosa utile per: -utilizzare kroxa nel cimitero su un empty board per sorprendere un avversario ignaro a 12 punti vita. -Dare rapidità alle nostre creature per creare delle win un po’ meno folkloristiche. -Tendere il trappolone game 1 a uw “nascondendo” in mano Priest of Forgotten Gods e dandole haste per far sacrificare Dream Trawler che altrimenti vincerebbe on the spot. Ecco qua un gattino particolarmente rapido!
  2. Kroxa, se giocata dalla mano, rimane in gioco per un breve periodo, però rimane in gioco! Questo può essere utilissimo in mille situazioni, sia per sacrificarlo di Witch’s Oven, sia di Woe Strider, sia di Priest of Forgotten Gods , ricordarsi inoltre che Kroxa giocata dalla mano fa triggerare il diavolo e Midnight Reaper.
  3. Caudron Familiar con Woe Strider fa un sacco di danni se hai giù parecchi food, basta continuare a saccarlo e rianimarlo per fare danni pari al numero di food in gioco.
  4. Tymaret Calls the Dead esilia anche gli incantesimi, è molto improbabile, ma mi è successo una volta di avere zero creature e un’altra call al cimitero e di esiliare quella per creare il token zombie.
  5. E’ possibile fare danni all’avversario pari al numero di food in gioco con Caudron Familiar e Mayhem Devil sacrificando tutti i food in gioco quando il gatto è al cimitero mettendo in pila più volte la sua abilità. Rientrerà una volta sola ovviamente, ma i food conteranno come sacrificati nel conteggio dei danni di diavolo.
  6. Sia Mire Triton che Midnight Reaper sono zombie, cosa da tenere in considerazione nel calcolo delle vite quando si scrya di Tymaret Calls the Dead.
  7. Agonizing Remorse esilia anche dal cimitero, spesso lo si ricorda quando lo si casta, ma attenzione a non dimenticarsene quando è l’avversario a castarlo… Assicurarsi che i gatti siano tutti al sicuro quando ci giocano questa carta contro!
  8. Le saghe, sia nostre sia degli avversari quando giungono all’ultima abilità si sacrificano, questo fa sì che Mayhem Devil triggeri.
  9. Ricordarsi che le creature che si rubano con Claim the Firstborn potrebbero avere delle abilità incidentalmente sinergiche col nostro mazzo, ad esempio Anax, Hardened in the Forge con l’aiuto di Woe Strider può creare un po’ di token sacrificando altre creature prima di venir sacrificato lui stesso.
  10. Attenzione alla sequenza delle terre, sia perchè molte entrano tappate, sia per lo scry effect dei templi vanno calibrati bene in quanto alcune delle spell che abbiamo macinano carte dalla cima, a volte non è esattamente intuitivo cosa fare ad esempio con Tymaret Calls the Dead, in cui potrebbe essere opportuno scryare prima di macinare per assicurarsi di trovare una creatura nella macinata, altre volte bisogna prima macinare per non “bruciarsi” lo scry.
  11. Bonus Trick: CONTA. Ci sono mille situazioni in cui l’avversario è a 12 o 13 vite ed è morto, ma se non ci sforziamo di fare i conti bene inizieremo a sparare danni di diavolo in giro a caso per poi perdere miseramente missando letali.

Qua, ad esempio, tralasciando il fatto che credo che il mio avversario avrebbe dovuto farmi sacrificare perdendo Liliana per giocare in maniera un po’ più safe, è opportuno notare che magari agli occhi di un giocatore non molto esperto col mazzo può sembrare una buona situazione perchè possiamo uccidere Liliana facilmente. Quello a cui bisogna invece allenarsi è a riconoscere in fretta che basta pescare una creatura qualsiasi per poter ignorare il Planeswalker e infliggere danni letali. Come ho detto, spesso non è importante a quanti punti vita sia il nostro avversario, con la giusta combinazione di carte possiamo infliggere tantissimi danni.

MATCH-UP GUIDE:

Ci sono molti mazzi in standard in questo momento, mi concentrerò sui sei a mio avviso e secondo MTGGoldfish più giocati in modo da poter dare informazioni il più dettagliate possibile.

  • Mono Red: Questo match up dovrebbe rasentare il bye, nel senso che il diavolo fa pressochè wratta, claim ruba anax e il gatto col forno fa un gran lavoro. La grande verità è che non è così, ho perso almeno 5 trofei per colpa di mono rosso, che non perdona terre che entrano tappate, riesce ad appoggiare Torbran, Thane of Red Fell o Experimental Frenzy che son molto difficili da togliere oppure incastra uno Stomp su priest per rallentarci troppo. Rimane un match up positivo, non fraintendetemi, vi son partite dove si fa gatto e forno nei primi 2 turni e poi diavolo la porta a casa senza troppi problemi, però non è così difficile perdere.

Side out: -3 Kroxa -2 Mire triton -2 Tymaret calls the Dead

Side in: + 2 dragonfire +1 melee + 2 legion’s end + 1 act of treason + 1 epic downfall

“Ma come, non sai giocare, fai schifo, lo san tutti che si toglie midnight reaper !!!!!!1111!!!1!!” cit giocatore medio.

Non son d’accordo sinceramente, la mia visione del mu è che le vite non sono molto rilevanti in quanto se l’avversario gioca Embercleave ho spesso perso on the spot, in tutte le altre situazioni non è che vi siano delle burn spell particolarmente pericolose, bisogna solo uccidere tutto per non andare in svantaggio tempo con i light up the stage e a un certo punto avremo più risorse grazie al card advantage intrinseco di carte come diavolo e strider, quindi una cosa che alla peggio trada e pesca una carta mi va benissimo.

  • Uw Control: Questo mu è stranissimo, si può vincere come perdere, a volte uno disintegra l’altro, a volte si giocano delle partite tiratissime, è molto divertente perchè è imprevedibile.

Side out: -4 claim – 2 mire triton -1 woe strider

Side in: + 4 agonizing remorse + 1 Pharika’s Libation +2 Embereth Shieldbreaker

Embereth Shieldbreaker giuro che è forte, lo so che sembra non avere target, ma in realtà uccide il muro di The birth of meletis e distrugge Glass Casket . Non è stupido sidare epic downfall volendo, perchè purtroppo spesso si perde da Archon of Sun’s grace. Attenzione a Narset che countera midnight reaper e Castle of Lochtwain . Kroxa ogni tanto batte addirittura Dream Trawler. Bisogna giocare veramente col cervello connesso, perchè tra Shatter the skyelspeth conquers death, teferi, absorb, bisogna cercare di giocare sempre intorno a tutto, ma soprattutto avere il coraggio di “forzare” la giocata quando abbiamo poche speranze di vittoria se non lo facciamo. Se avete difficoltà nel match up, un’ulteriore carta che è molto forte e potete valutare di inserire nella side a discapito di qualche tool contro mono rosso, visto che in molti lo considerano un match up facile, è Robber of the Rich.

  • Mirror: Questo mu è difficilissimo da giocare, posso spiegare come lo approccio io ma non garantisco che sia la cosa migliore che si possa fare.

Side out: -3 Kroxa -3 Mire Triton -2 Tymaret calls the dead

Side in: +2 Shieldbreaker +2 Dragonfire + 1 epic downfall +2 legion’s end +1 Act of Treason

Priest of the Forgotten Gods è un’arma a doppio taglio, è fortissima quando funziona, però se viene rubata può generare scenari orrendi, inoltre, con diavolo dalla parte opposta del tavolo può essere inutilizzabile. Priest spesso non ha due creature da sacrificare, oppure può far sacrificare solo un misero gatto o un token capra al prezzo di due nostre creature. All’inizio la sidavo addirittura out, però devo ammettere che probabilmente sbagliavo, perchè quando funziona vince la partita immediatamente, quindi funge un po’ da “carta matta”. In generale la mia filosofia in mirror è mantenere la partita il più “fair” possibile, nel senso che finchè non ho qualcosa che faccia sacrificare, tipo il forno, non espongo mai le mie creature, non gioco i diavoli prima che possano portare via almeno un pezzo in combinazione con altre cose e non cerco mai di infilarmi in situazioni di race. Voglio essere il control della situazione, si possono creare talmente tanti scenari surreali in cui creature vengono rubate e si genera una ira di dio one side che non voglio averci nulla a che fare, faccio le mie removal e gioco il più safe possibile. Un’altra cosa da tenere a mente è che non bisogna per nessun motivo passare il turno con tutti i forni tappati perchè claim di solito è “un mana removal” ma quando non è così diventa “un mana win target game”, quindi proteggersi a tutti i costi.

Vorrei provare a spiegare una cosa un po’ tecnica, sperando di non risultare noioso: in mirror si crea spesso una “guerra di diavoli” in cui entrambi hanno in gioco mayhem devil e si crea una pila infinita di sacrifici. In questa situazione ho un enormi consiglio da dare: per come funziona la pila, è fondamentale non essere il giocatore attivo quando viene innescata questa guerra, perchè le trigger che risolvono prima sono quelle del giocatore non attivo. Questo implica che entrambi i giocatori definiscono il target della trigger, ma poi, la creatura ad essere danneggiata per prima è quella del giocatore attivo. Fin qui tutto ok? Ecco, in pratica, per il giocatore attivo vi è un momento orribile, ossia quello in cui la terza trigger di diavolo che targetta diavolo risolve per l’avversario prima che il loro diavolo sia effettivamente morto, poichè vi sarà in pila una trigger nostra non ancora risolta. In questa finestra il giocatore attivo non ha in gioco nessun diavolo e l’altro invece ne ha in gioco uno con 2 danni sopra e un terzo danno in pila. Così, prima che il terzo danno risolva, tutto ciò che viene sacrificato genera trigger solo per il non attivo poichè il diavolo del giocatore attivo è già morto. Ricordatevi questa cosa perchè non è bello vedere il proprio diavolo morire e poi vedere l’altro sacrificare 5 cose a fare wratta solo a noi.

Se non avete capito niente non mi offendo.

  • Temur Adventures: questo è un buon mu, si può perdere se l’altro fa di secondo Lucky Clover, di terzo Fertile Footsteps e Stomp, ma altrimenti fila abbastanza liscia.

Side out: -2 Tymaret, Call of the Dead – 4 mire triton

Side in: + 4 agonizing remorse + 2 embereth shieldbreaker

Attimi prima del disastro…

Bisogna contenere partenze esagerate con clover, per il resto non è che l’oppo abbia chissà quale interazione, è facile “counterare” le avventure sacrificando il target della spell (mi raccomando, la spell originale, non le copie) e tutte le sue creature possono essere rubate facilmente o fatte sacrificare. Occhio a Aether gust su diavolo o kroxa e attenzione a non morire a caso da fling arrivato a sorpresa dalla side grazia a Fae of Wishes. Qua io cerco di giocare il più aggressivo possibile perchè il card advantage che riesce a generare il nostro oppo è incredibile, però è costoso, vogliamo avere in gioco diavolo, gatto e forno e sparare in testa come dei forsennati mentre loro si tappano per giocare Escape to the Wilds .

  • Jeskai fires: Questo mu è definito come una mezza tragedia, fortuna che il mazzo costa troppi tix e su mtgo non si gioca per questo motivo. Io, se devo essere sincero, penso che la negatività di questo mu sia molto esagerata nell’opinione comune.

Side out: -2 Tymaret, call of the dead -4 Claim -1 woe strider -1 Mire triton

Side in: + 4 Agonizing remorse +2 Act of treason +1 epic downfall (forse on the play non serve) +1 Pharika’s libation

In realtà, con Kroxa nel mazzo, post side si può anche vincere se l’altro si incastra un po’ e peschiamo qualche scartino, vi son molte partite però dove di terzo veniamo wrattati e di quinto siamo su un altro pianeta. Sicuramente questa versione ha qualche chance in più della versione classica con gutterbones, anche se a onor del vero devo dire che prima di switchare a kroxa+mire triton giocavo la versione classica con però 4 Slaughter Priest of Mogis e 2 The Akroan War maindeck e non me la cavavo male. Non mi sentirei di dire di essere al di sotto del 40% di probabilità di vittoria.

  • Bant ramp: i mazzi con Hydroid Krasis son generalmente match ups positivi, sia bant che bug infatti sono avversari non troppo temibili.

Side out: -2 mire triton -2 Tymaret, calls the dead

Side in: + 4 agonizing remorse

Ci son alcune carte come devout decreeshatter the sky e la saga di elspeth che possono dare fastidio, ma solitamente con un po’ di pressione e un claim su krasis o uro la si porta a casa. Onestamente quando perdo perdo solo ed esclusivamente da Nissa di quarto, per il resto il loro mazzo non mi spaventa molto, sono sicuro, però che se giocassi con _Il Nano_ (nickname di Magic Online di Adriano Moscato, uno dei giocatori italiani più forti in assoluto) su Magic online mi mostrerebbe rapidamente la via per Marte, ma diciamo che contro IL GIOCATORE MEDIO DI MAGIC, che è una gran bella persona, la scampo sempre. Edit: alla fine ho giocato veramente con Adriano e ho vinto 2 0 agilmente, cosa che mi porta a pensare che il mu sia veramente positivo, poichè l’ultima volta che l’ho battuto su Magic Online c’era ancora la lira.

Spero di essere stato di aiuto e di avervi tenuto un po’ compagnia in questo momento difficile, se avete domande lasciate pure un commento e risponderò a tutti!

Ringrazio molto chi ha avuto la pazienza di arrivare fino in fondo, mando un abbraccio virtuale a tutti quelli che son un po’ tristi di stare a casa un mese, vi invito a lasciare un bel like e un commento e a seguire il giocatore medio di magic su instagram e anche me (sam_gallinari).

Alla prossima, mi raccomando, non smettete di flexare anche se siete chiusi in casa.



LIVE ORA! Cliccare per Vedere
Al momento Offline