Ciao a tutti ragazzi, sono Simone Solamo e oggi cerchiamo di approfondire il discorso relativo al Kaldheim Championship, torneo al quale probabilmente molti di voi, e soprattutto in questo periodo di lockdown, si stanno interessando. Cercherò di fare un po’ più di luce per tutti coloro che non hanno troppa dimestichezza con la sfera competitiva, raccontandovi anche la mia personale esperienza di gioco.

Che cos’è il Kaldheim Championship e come funziona.

Il Kaldheim Championship è un importante evento – sicuramente tra quelli di maggior rilievo – con seat dedicati alla Magic Pro League (MPL), Rivals League e a tutti i più forti giocatori emergenti che si sono qualificati per mezzo dei tornei satellite dedicati.

Questo prestigioso torneo viene disputato in tre giorni e alternando vari formati, primi tra i quali Historic e Standard Constructed: il primo giorno ci saranno sette turni in modalità svizzera (tre di Historic e quattro di Standard), ai quali seguiranno gli otto turni del secondo giorno sempre nella stessa modalità (suddivisi in tre per l’Historic e cinque per lo Standard), infine il tutto si concluderà con sfide ad eliminazione diretta il terzo giorno, nel quale gareggeranno solamente i migliori otto giocatori per contendersi l’ambito premio.

A proposito di quest’ultimo mi sembra doveroso citarlo in quanto la cifra è veramente consistente, infatti stiamo parlando di 250.000 dollari in prize pool così suddivisi:

  • 1°: 15.000 $
  • 2°: 12.000 $
  • 3°: 9.000 $
  • 4°: 7.000 $
  • 5°- 6°: 5.000 $
  • 7°- 12°: 4.000 $
  • 13°- 28°: 3.000 $
  • 29°- 58°: 1.500 $
  • 59°- 92°: 1.000 $
  • 93°- 184°: 500 $

Come ci si qualifica al Kaldheim Championship?

Escludendo le vie della Magic Pro League e della Rivals League, si può giungere a questo famoso evento solamente per mezzo di tornei qualificatori che si tengono sulle principali piattaforme del gioco digitale: MtgO (Magic Online) e MtgA (Magic Arena).

Dunque per quanto riguarda tutti noi, giocatori non appartenenti alle leghe competitive, possiamo tentare sostanzialmente in tre maniere: per mezzo di eventi dedicati sulla piattaforma mtgO, per mezzo degli eventi organizzati da Star City Games (SCG) oppure attraverso i Qualifier Weekend.

Gli ultimi due modi appena citati si svolgono sulla piattaforma MtgA e sono i modi più ‘abbordabili’, in quanto tutto il percorso è free entry, cioè che chiunque potrà provarci senza nessun pre-requisito richiesto.

Il canale più diretto, e forse anche quello più divertente, reputo sia per mezzo degli eventi SCG, i quali si strutturano in questa maniera:

I primi tornei che potremo affrontare saranno i SCG Satellite, eventi che mediamente contano tra gli 80 e i 150 giocatori, le cui Top 8 otterranno gli inviti al successivo Kaldheim Championship Qualifier e anche un invito al Kaldheim Qualifier Weekend; a questi tornei Satellite ci si può iscrivere dal sito di MTG Melee per la cifra di 6$, e saranno disponibili fino al weekend dell’8-9 gennaio 2021, alternando i formati Historic e Standard.

Chi supera questo primo, impegnativo, step avrà dunque accesso al Kaldheim Championship Qualifier, evento che registra più di 200/250 giocatori da tutto il mondo. Vincendolo avrete diretto accesso al Kaldeim Championship e se vi qualificaste entro i primi venti riceverete un premio in denaro (il prize pool complessivo e’ di 5.000 dollari). Parallelo al KCQ troviamo il Qualifier Weekend, il quale in tre precise date dà l’opportunità di giungere al nostro ambitissimo evento: a questo torneo può accedere solo chi ha registrato un risultato di 5-1 o 6-0 ad un Satellite oppure chi ha ottenuto una posizione Top1200 Mythic nell’ultima stagione di Arena; i tre appuntamenti per il QW sono:

  1. 19-20 Dicembre 2020, formato Historic;
  2. 16-17 Gennaio 2021, formato Historic;
  3. 27-28 Febbraio 2021, formato Standard.

Personalmente consiglio a tutti coloro che masticano questo gioco da un po’ di provare a cimentarsi nei tornei Satellite: sono eventi nei quali ci si può confrontare direttamente con giocatori provenienti da tutto il mondo, potendo così incrementare le proprie abilità e mettersi alla prova in questo trampolino di lancio per il gioco competitivo! Poi con pizzico di fortuna tutto è possibile, quindi non esitate a tentare!

Lo scorso weekend ho partecipato al SCG Satellite#5 concludendo con un risultato di 5-1, perdendo l’unico match contro il giapponese Noriyuki Mori, il quale ha sconfitto il mio Gruul Adventures pilotando magistralmente il suo Temur Ramp; il giocatore nipponico vincerà lo stesso Satellite e arriverà primo anche nel successivo Kaldheim Championship Qualifier, qualificandosi direttamente al Main Event e intascandosi anche 1.500$.

Inutile dire che il mio percorso al torneo successivo è stato molto breve, infatti l’ho abbandonato nel momento in cui ho registrato la mia seconda sconfitta, ritirandomi con un risultato di 4-2 (una vittoria ottenuta pure col bye). Per le mie capacità – e non mi vergogno a dirlo – il livello del KCQ era molto alto, ma ciononostante è stata una bellissima esperienza che mi ha permesso di confrontarmi non solo con persone molto forti, ma anche di accrescere la mia ‘esperienza competitiva’, senza contare comunque la personale soddisfazione – seppur molto piccola – di registrare buoni risultati in eventi del genere.

Spero di essere riuscito a fare più chiarezza su questo circuito di tornei competitivi per tutti coloro che erano un po’ perplessi, e anche di aver convinto tutti coloro che erano in dubbio se immettersi in questa fitta rete di eventi: ragazzi provateci, soprattutto se volete entrare nel circuito competitivo, e non abbiate alcun timore di non ‘essere all’altezza’ o di perdere, alla fine solo chi ci prova potrà riuscirci!

Grazie della lettura.

Simone Solamo

Di Edoardo Rosadini

Fondatore del Giocatore Medio Di Magic e di tutti i gruppi ad esso annessi ma soprattutto giocatore di Magic! Ho iniziato a giocare a Magic relativamente presto ma competitivamente parlando solo da 4 anni. Ho raggiunto la qualifica ad un Pro Tour ed sono il vincitore della quattordicesima edizione dell'Ovino Modern! Prediligo mazzi Midrange e sono un fan delle mono - copie nei mazzi!