Giocatore medio - Magic the Gathering Articoli, Mazzi, e Strategia

Il Commander Della Discordia


Condividi questo Post

Era un po’ che non tornavo a scrivere su argomenti inerenti il vero mondo di magic, sempre indeciso se proporvi articoli inerenti a semplice decklist (sto attualmente testando Temur Adventure da più di una settimana e mezzo ed il mazzo è divertentissimo) o se trattare argomenti più seri, ma quali?

Avevo pensato di scrivere un articolo su quale fosse la situazione attuale dei negozianti, conoscendo e vivendo bene quella realtà mi sarebbe piaciuto illustrarvi ciò che magari voi non sapevate, soprattutto sul lato economico.

– Quando costa veramente un Box ad un negozio?
– Perché i prezzi sono così alti?
– Quali costi hanno i negozi che noi ignoriamo?

Un argomento interessante, secondo me, che stava per diventare il vincitore finché non ho scoperto una diatriba più succosa.

Tutti siamo a conoscenza del formato: EDH(Acronimo derivante da Elder Dragon Highlander) trasformatosi successivamente nel più comune “Commander” è un formato nato per unire i giocatori!
Dovrebbe esprimere il lato più divertente ed unico del gioco in ambito multi giocatore infatti è il signore incontrastato dei Kitchen Table (= Particolari tipo di giocatori definiti anche “casualoni” sono coloro i quali non giocano competitivo e si trovano in negozio ma più spesso a casa di uno o degli altri per giocare a Magic).

Cosa è successo e cosa sta succedendo a questo formato?

Il Commander nel suo aspetto competitivo e più nello specifico nell’ 1 VS 1 era dominato fino a poco tempo addietro dalla meccanica Partner.
Per farvi un esempio: Thrasios, Triton Hero e Tymna The Weaver, ho nominato loro ma ne avrei potuti dominare altri.
Wizard avendo notato la forza eccessiva di questi partner che ti permettevano di giocare mazzi a quattro colori con ben due comandanti decise di intervenire in maniera radicale nel formato andando a sbannare moltissime carte che prima solo a nominarle sembrava dire un’eresia!

Lista di sban:
Ancient Tomb
Brainstorm
Chrome Mox
Demonic Tutor
Dig Through Time
Enlightened Tutor
Entomb
Gaea’s Cradle
Imperial Seal
Mana Crypt
Mana Drain
Mana Vault
Mox Diamond
Mystical Tutor
Necropotence
Ponder
Preordain
Sol Ring
Sylvan Tutor
Treachery
Treasure Cruise
Vampiric Tutor
Vial Smasher the Fierce
Worldly Tutor
Yawgmoth’s Bargain

All’improvviso nel mondo del Commander qualcosa è stato scombussolato e carte fortissime vi sono entrate.
Il formato è sembrato, per alcuni, allo sbando.
La Sban wizard la giustificò con il fatto che tutti i lavori fatti da loro sulla banlist non riuscirono a cambiare un formato che sembrava sempre e comunque girare sulle stesse carte, in cui i mazzi tempo potevano dominare.
Per questo decise di eseguire un cambio più netto e radicale.
Questo cambiamento fu apprezzato da alcuni e disprezzato da altri, sicuro il comune accordo era inerente al fatto che la meccanica Partner andava bannata.

Questa banlist sembrava l’inizio di un qualcosa, l’inizio di un qualcosa che alla fine non è mai arrivato purtroppo, la scultura è rimasta grezza e nessuno ha deciso di intagliarla lasciando il formato ad un power level altissimo e dominato dai “sassi”(gli artefatti che fanno mana tipo Manacrypt.

Quella che doveva essere un’attesa di qualche mese si trasformò in anni, l’annuncio risale a luglio 2018.

Gennaio 2019:

In questa data nacque per la prima volta un’alternativa alla Banlist di Commander MTGO, nacque il Commander Centurion!
Dei ragazzi incominciarono a lavorare per conto loro su una Banlist più efficiente da proporre in alternativa. Gennaio 2019 fu il mese della vera spaccatura tra Commander MTGO e Commander Centurion!

Cosa prevedeva questa banlist?
La meccanica Partner era giocabile. Per quanto la banlist anche ai più scettici sembrava giocabile o quanto meno “provabile” i Partner sbannati furono ciò che crearono più attrito tra le parti. I giocatori di MTGO consci della potenza di quella meccanica erano assolutamente contrari a giocare un formato con Partner inclusi, mentre i nuovi fondatori del Commander Centurion affermavano che nel caso avrebbero preso provvedimenti più avanti.

Da una parte abbiamo quindi coloro i quali si sono sempre affidati a Wizard ma che stanno giocando un formato sempre più elitario, dall’altro un formato nato dalla pancia, forse fin troppo dalla pancia dando una spunta di arroganza agli organizzatori.

Il primo post che venne creato sull’argomento fu incredibilmente civile nei toni ( poi spiegherò il perché di questa affermazione), ci furono critiche costruttive e risposte poco esaustive quali:” sarebbe stata la strada giusta,ma non avevamo abbastanza tempo. Le community delle altre regioni si stavano sgretolando pezzo dopo pezzo ed in qualche modo dovevamo intervenire,sennò finiti i test non avremmo avuto nessuno con cui giocare. Quindi siamo partiti da una base a noi ben chiara”.

La fretta è stato ciò che ha portato alle problematiche.

Andiamo avanti di qualche tempo, trovandoci praticamente ai giorni moderni.
I partner, dopo più di un anno di distanza, son stati bannati come comandanti, non tutti, ma sicuramente quelli più oppressivi, giungendo quindi quasi a quello che i commanderisti di MTGO richiedevano ben un anno fa, quasi.

Attualmente i formati son ben diversi ed il Commander Centurion è innegabilmente in ascesa, i numeri che fanno sono impressionanti andando a fare tornei da quasi cento giocatori. Ma qual è la forza di questo formato?
– Essendo il formato della pancia, come piace chiamarlo a me, è il formato che più si avvicina alle realtà locali, che permette ai giocatori di negozio di poter montare il loro commander senza spendere infiniti soldi in alcune carte FONDAMENTALI nella banlist mtgo ed un metagame più “lento” permette uno sviluppo più fair del gioco(questa cosa può piacere o meno in base allo stile di gioco di ognuno ovviamente).

-Quali critiche gli vengono apportate?
La fretta. La fretta è una delle critiche maggiori portate a questo formato, fretta nel bannare, nel prendere le decisioni avventate e nel non ascoltare pareri troppo diversi dai loro, pareri che magari (come nel caso dei partner) furono più che giusti.

Purtroppo, attualmente, l’unione delle due parti sembra impossibile, la voglia di collaborare tende a scemare soprattutto per i continui sfottò che avvengono sia da una parte che dall’altra.
Il problema di ogni banlist è che ci sarà sempre qualcuno a cui non andrà bene, sono pronto a scommettere che ci sarà qualcuno che rimpiange ancora l’Eldrazi Winter, per dire.
Cosa accadrà quando e se Wizard decidesse di dare una Banlist sua, nuova, al formato 1 VS 1? Cosa accadrà alla Centurion? Altra banlist nata per poi andar a dividere ancora di più questo formato e frammentandolo.
Saranno i conservatori della MTGO a soccombere a causa dell’avanzare della novità della Centurion?
Come al solito, probabilmente, la verità sta nel mezzo.

Io non gioco commander se non da ubriaco a pasquetta con gli amici, quindi riesco a vederne solo il lato divertente ma ne esiste un mondo competitivo dietro di esso e trovo ed apprezzo il coraggio nell’aver organizzato e proposto una banlist differente, ma avrei apprezzato ancora di più se le due comunità avessero tentato in qualsiasi modo di coesistere dando una sola banlist a questo formato che ne ha immenso bisogno.
Una via di mezzo è sempre perseguibile.
Comunque, ora non possiamo far altro che aspettare l’evolversi degli eventi per vedere chi vincerà in questa lotta di potere.



LIVE ORA! Cliccare per Vedere
Al momento Offline