Giocatore medio - Magic the Gathering Articoli, Mazzi, e Strategia

Ikoria Limited Set Review : Blue

Autore ArtieStark
il 29-04-2020

Condividi questo Post

Terzo appuntamento con la limited review di Ikoria: Lair of Behemoths, con le valutazioni delle carte per il draft mie e di Andrea Piemonti.

Se doveste esservi persi le puntate precedenti in cui abbiamo introdotto gli archetipi del formato, le nuove meccaniche e l’analisi del Bianco, potete facilmente recuperarle qui:

– Ikoria limited Set Review: Archetipi e Meccaniche

– Ikoria Limited Set Review: White

Prima di iniziare con i voti ecco qui il nostro metro di valutazione

Descrizione voti:

0-1 Carte perlopiù ingiocabili, spesso ve le ritroverete comunque nel fondo della busta e spererete di non essere costretti a includerle nelle 40

1.5 Tappabuchi per quando non c’è niente di meglio da prendere nei vostri colori, aiutano a riempire la curva di mana

2-2.5 Solide scelte. Niente di speciale, ma ogni mazzo in limited è composto principalmente da carte con questo punteggio

3-3.5 Ottime carte, estremamente efficienti rispetto al proprio costo di mana. La maggior parte delle rimozioni, creature con validi effetti Enter The Battlefield capaci di indirizzare l’andamento di una partita in favore di chi le gioca o con statistiche nettamente superiori alla media.

4-5 Bombe assolute. Carte in grado di ribaltare completamente una partita, vincere da sole una volta risolte e per cui conviene seriamente valutare uno splash o un cambio di colori.

– Cycling contribuisce ad alzare il punteggio di ogni carta con questo effetto di almeno 0.5 punti, a maggior ragione se nei colori bianco e rosso che ne supportano l’archetipo.

– Mutate spinge i punteggi di alcune creature non-human dotate di pessime statistiche ma effetti utili, in quanto ottimi bersagli su cui mutare successivamente dei pezzi più grossi.

– I punteggi di alcune creature Humans variano considerevolmente a seconda che queste siano inserite in un mazzo con supporto tribale o in uno che non ha modo di sfruttarne il sottotipo in quanto la maggior parte di queste sono nettamente inferiori ai mostri che popolano il piano e non possiedono la capacità di mutare.

A questo punto non abbiamo più bisogno di introduzioni e possiamo cominciare subito a esaminare i pick del BLU.

Mythos of Illuna – 3.5

Questa carta avrà sempre un bersaglio da copiare, ma in un set caratterizzato dall’abilità mutate diventa ancora meglio del previsto, potendo duplicare una pila di creature nostre o di un avversario. Il doppio blu nel costo di mana non la rende facilissima da splashare, ma il fight effect bonus qualora riuscissimo a spendere GR per giocarla è una piacevole aggiunta. Assolutamente promossa.

Sea-Dasher Octopus – 3

Poter mutare a instant speed e pagando solo 2 mana è una gran cosa, dato il gran numero di creature con effetti attivati al momento della mutazione. In alcuni casi lo utilizzeremo per pescare una o due carte aggiuntive, in altri funzionerà come un combat trick e nelle situazioni più disperate potrà essere comunque un 2/2 flash a costo 3 in grado di farci sopravvivere per un turno ulteriore. Questo polpo sta bene in qualunque mazzo sia dotato di qualche creatura volante, meccaniche legate a flash o a mutate. Anche trample menace molto presenti in questo set possono far passare qualche danno per fare buon uso della sua abilità, rendendolo quindi sempre un’auto inclusione.

Shark Typhoon – 3.5

Vi ritroverete quasi sempre a ignorare la prima parte del testo della carta e a utilizzarla quasi sempre per il suo costo di ciclo. Un X/X volante istantaneo che fa pescare una carta e si posiziona facilmente in ogni punto della curva di mana non è affatto da sottovalutare e se in qualche caso doveste riuscire a giocare l’incantesimo costruendoci un buon mazzo intorno, è tutto guadagnato.

Voracious Greatshark – 4

In un set ricchissimo di creature, una counterspell attaccata a una creatura rappresenta una giocata tempo incredibile. Le statistiche sono ottime, e la sinergia con carte come [mtgcard]Cunning Nightbonder[/mtgcard] la rendono il pick migliore all’interno del blu.

Archipelagore – 3

Se siete nel blu, la prima copia di questa carta la vorrete prendere SEMPRE. Anzi, se trovata all’inizio del draft sarà probabilmente lei a trascinarvi nel suo colore. Dovremmo essere veramente disperati per essere costretti a giocarla come un 7/7 a costo 7, la maggior parte delle volte questa sarà il top curve che chiude la partita, mutando a costo 6 su una creatura già in campo, legando uno o più bloccanti avversari per due turni e attaccando all’istante. Con le statistiche di attacco/difesa migliori di ogni altra creatura con mutateArchipelagore è perfetta per essere messa sopra a creature con qualunque abilità offensiva: flying, double strike, trample, menace e infliggere inaspettatamente gli ultimi danni ai nostri avversari.

Avian Oddity – 2

Le statistiche sono più da comune che da non-comune, ma la possibilità di ciclare conferendo flying a un’altra creatura, la rendono una valida giocabile.

Boon of the Wish Giver – 2.5

Altra carta normalmente lenta e rischiosa, incredibilmente salvata dall’abilità cycling a costo 1. Prendetela pure, non risulterà mai un peso; con qualche payoff per ciclo migliora ulteriormente.

Escape Protcol – 1

Ikoria è tanto ricca di cycling quanto scarsa di ETB effects, motivo per cui questa carta in limited risulta completamente inutile al di fuori della combo estremamente di nicchia con Sleeper Dart per pescare una carta aggiuntiva a ogni ciclata pagando un solo mana aggiuntivo.

Ominous Seas – 2.5

Fra le tipiche pescate aggiuntive del blu e le abilità di cycling non risulta troppo difficile estrarre uno o due 8/8 a partita da questo incantesimo, se giocato nei primi turni. Nel peggiore dei casi in cui dovessimo pescarlo in end game potremo ciclarlo senza problemi.

Mystic Subdual – 2

Economica, buone sinergie con flash e in grado di silenziare una creatura mutante avversaria. Sicuramente più utile nel sideboard, ma comunque un discreto tappabuchi anche di maindeck.

Neutralize – 2.5

Counterspell generico a costo 3 senza svantaggi, anzi facilmente ciclabile. La prima copia entra facilmente in qualunque mazzo non sia super aggressivo (ma a quel punto difficilmente starete giocando blu).

Pollywog Symbiote – 2.5

Ottima carta per mazzi mutate, in grado di ridurre il costo di molte creature forti nel formato e farci giocare con un turno di anticipo. Il loot effect abbinato ci permette di scremare meglio il mazzo e rappresenta un ulteriore incentivo per inserire nel mazzo più creature mutanti possibile. Perfetto all’interno dell’archetipo GU mutate.

Pouncing Shoreshark – 2.5

Come lo squalo precedente, una delle migliori giocate tempo del formato. Combinando flash e mutate va d’accordo sia con Cunning Nightbonder che con l’appena visto Pollywog Symbiote e a differenza di un classico ETB, l’effetto in questo caso viene ripetuto per ogni mutazione successiva.

Reconnaissance Mission – 2

Se vi ritrovate un mazzo con abbastanza creature evasive, questa è la carta che fa per voi. In caso contrario, non è detto che siate disposti a spendere 4 mana per un incantesimo che non ha alcun impatto sul board, ma l’abilità di cycling può facilmente ovviare a questo problema.

Wingspan Mentor – 2.5

Dopo la delusione data da [mtgcard]Keensight Mentor[/mtgcard], qui saliamo nettamente di livello con una carta in grado di rendere improvvisamente evasiva la nostra creatura migliore, abbinata a delle statistiche accettabili per il costo di mana e un’ulteriore abilità attivata che può facilmente sfuggire al controllo dell’avversario in presenza di due o più volanti.

Aegis Turtle – 0.5

La peggior carta fino ad ora non è nemmeno la più deludente della giornata. Nel limited di Ikoria non esistono mazzi che necessitino di un bloccante i primi turni in attesa di impostare il loro gioco, e questa tartaruga non funziona neanche come valido bersaglio per mutate. L’inutilità fatta creatura.

Anticipate – 1.5

Anticipate è sempre un valido modo per avere un po’di selezione aggiuntiva quando necessario, ma a questo giro le diamo un po’meno del solito data l’aggressività della maggior parte dei mazzi presenti.

Capture Sphere – 2.5

Il massimo che possiamo ottenere dal blu come rimozione. 4 mana sono ben spesi per poter giocare questa carta a velocità istantaneo e se dovesse scapparci qualche combo data da flash possiamo solo esserne felici.

Convolute – 1.5

Counterspell che permettono agli avversari di annullarne l’effetto non sono mai buoni in limited. I lati positivi di questa carta sono che costa un solo mana specifico e che se giocata entro i primi 6 turni di gioco dovrebbe andare sempre a colpo sicuro, successivamente diventa rischiosa.

Crystacean – 0

Ed ecco finalmente la carta peggiore di oggi, e una delle peggiori in assoluto dell’intero set. Semplicemente, perché?

Dreamtail Heron – 2.5

Valida creatura con volare, ottimo effetto di pescata, efficiente costo di mutate. Giocarla in curva su [mtgcard]Thieving Otter[/mtgcard] nella maggior parte dei casi vi permetterà di seppellire il vostro avversario a forza di vantaggio carte.

Essence Scatter – 2.5

Meglio di Neutralize nella maggior parte dei casi per rarità, costo e numero di creature presenti nel set, ma non abbastanza da arrivare al 3. Risposta molto efficiente alla maggior parte delle strategie avversarie, difficilmente vi verrà passata dopo il terzo pick di ogni busta, per cui non aspettatevi di poterne accumulare più di un paio al massimo.

Facet Reader – 2

Creatura giocabile a costo 2, stat mediocri ma ottimo loot effect. Purtroppo non può mutare, ma si tratta di un ottimo tappabuchi per sistemare la curva di mana, mettere carte nel cimitero o garantirsi pescate aggiuntive.

Frost Lynx – 2.5

Gran drop a tre, rallenta l’avversario permettendoci di tirare il fiato ed è una base in più su cui mutare. A volte legare una creatura avversaria è proprio quello che manca per vincere la partita, sicuramente una delle comuni a cui dare priorità.

Frostveil Ambush – 2

Inizialmente avevamo dato un voto più basso a questo istantaneo, ma il costo di ciclo a 1 rende la prima copia di questa carta giocabile nella maggior parte dei casi.

Glimmerbell – 1.5

Non il massimo come carta, ma il valore aumenta in base al numero di creature con mutate che possediamo. Le statistiche non sono sicuramente delle migliori, ma le abilità non diventano affatto disprezzabili se combinate con una creatura più grossa.

Gust of Wind – 2

Personalmente non apprezzo le rimozioni a sorcery speed a costo 4+, a maggior ragione se la creatura bersagliata (o le creature, in caso di mutate) si limita a tornare nella mano avversaria, pronta per essere rigiocata. Purtroppo tra le comuni blu non c’è tanto di meglio e la possibilità di auto-rimpiazzarsi pescando una carta fa guadagnare almeno mezzo punto. Doveste riuscire a draftare numerose creature volanti, questo diventa facilmente un 2.5 e si può prendere in considerazione di inserire nel mazzo copie aggiuntive.

Hampering Snare – 1

Non un gran che come combat trick, l’abilità di cycling la renderà probabilmente giocabile in alcuni mazzi specifici, ma generalmente non mi riterrei felice se fossi costretto a includerla fra le 40 iniziali.

Keep Safe – 1.5

Ho perso contro questa carta più partite del previsto, ma sinceramente è troppo situazionale per meritare un voto più alto. Sicuramente più sensata nella sideboard, doveste ritrovarvi con una o ddue copie alla fine della fase dei pick.

Of One Mind – 2

Il blu in Ikoria contiene letteralmente solo due creature con il sottotipo human, richiedendo quindi l’appoggio del bianco o del nero per poter accedere al costo scontato di questa carta. Tolto questo, Divination non è poi così male e la prima copia non è quasi mai un problema includerla, specialmente in mazzi RU che gradiscono la presenza di istantanei e stregonerie nel proprio cimitero.

Phase Dolphin – 1

La cosa più disturbante di questa carta, oltre alle statistiche mediocri e l’effetto spesso irrilevante, è che il suo sottotipo è “balena” invece di “delfino”.

Startling Developement – 1

Combat Trick spesso deludente, compensa un po’con l’abilità di ciclo a 1 acquistando senso in mazzi specifici basati su cycling o sulla sua presenza in un cimitero.

Thieving Otter – 2.5

Uno dei migliori bersagli per mutate nel suo colore, qualora riceva un’abilità evasiva, l’avversario dovrà sbrigarsi a rimuoverla per non restare troppo indietro in poco tempo.

Wingfold Pteron – 1.5

Similmente al già visto [mtgcard]Imposing Vantasaur[/mtgcard], nella maggior parte dei casi non vorrete includere questa carta fra le vostre 40. Doveste avere numerose creature con mutate e statistiche o effetti interessanti però si può iniziare a farci un pensierino, in quanto unica creatura del set in grado di entrare in gioco già fornita dell’abilità hexproof

E anche per oggi abbiamo concluso con le valutazioni, ci rivediamo (rileggiamo?) alla prossima puntata con l’analisi dei pick del nero.



LIVE ORA! Cliccare per Vedere
Al momento Offline