Giocatore medio - Magic the Gathering Articoli, Mazzi, e Strategia

Grindare MTGO con Eldrazi Tron!

Autore Piegonti
il 22-03-2020

Condividi questo Post

Mi stavo come sempre godendo il sole dalla mia finestra al terzo piano, mentre cercavo di fare un po’ di tix giocando modern su magic online.. partendo da zero. La quarantena non ha influito su di me in maniera negativa, ma anzi è stato uno stimolo per provare a giocare meglio e concentrarmi finalmente su un mazzo.

Di recente mi hanno bannato Mox Opal, e specifico “mi” perché credo di averlo giocato davvero in tutte le salse, da Affinty, a brew pazze come Kethis Combo e per finire tier zero come Urza Oko. L’altro mazzo che possiedo fisicamente è Eldrazi Tron, che ho costruito con i rimasugli dei pre-release di zendikar: non è mai stato il mio tipo di mazzo, ma ho deciso di dargli una possibiltà su mtgo.

Da qui il delirio:

4-1, 4-1, 3-2, 4-1, 5-0, 5-0, 5-0!

Ragazzi sono veramente euforico!

IL MAZZO:

MAINDECK:

(60)
All Is Dust
Blast Zone
Cavern of Souls
Chalice of the Void
Dismember
Eldrazi Temple
Endbringer
Expedition Map
Ghost Quarter
Karn, the Great Creator
Matter Reshaper
Mind Stone
Reality Smasher
Scavenger Grounds
Tectonic Edge
Thought-Knot Seer
Ugin, the Ineffable
Urza’s Mine
Urza’s Power Plant
Urza’s Tower
Walking Ballista
Wastes

SIDEBOARD:

(15)
Ensnaring Bridge
Grafdigger’s Cage
Leyline of the Void
Liquimetal Coating
Mystic Forge
Skysovereign, Consul Flagship
Sorcerous Spyglass
Spatial Contortion
Tormod’s Crypt
Torpor Orb
Walking Ballista
Wurmcoil Engine

La cosa che rende questo mazzo a mio avviso uno dei più forti in circolazione è il fatto che può avere molti stili di gioco e angoli d’attacco all’interno di una struttura compatta:

  1. Puoi abusare del mana prodotto dalle famigerate Terre di Trono (urza’s mineurza’s towerurza’s power plant) ed Eldrazi Temple
  2. Le mucche che fanno cose: cos’è meglio di un 4/4 che esilia una carta dalla mano e un 5/5 rapido che travolge? Avere la possibilità (spesso la certezza) di lanciarle nei primi tre turni!
  3. Gli strumenti di lock: Chalice of the Void riesce spesso a bloccare intere strategie, basti pensare di lanciarlo a uno contro mazzi come infect o grixis shadow. Karn, The Great Creator invece diventa lo strumento per cercare il pezzo di cui abbiamo bisogno in un determinato momento, da carte di hate per il cimitero come Tormod’s Crypt a ulteriori bestioni come Wurmcoil Engine, o altri pezzi di lock come Ensnaring Bridge.

TIPS & TRICKS

  1. Come funziona il lock di Karn, The Great Creator?
    I pezzi utili da tutorare quando entrambi i giocatori sono a secco di risorse, ma abbiamo inferiorità sul campo, sono in primis Ensnaring Bridge, per permetterci di respirare un turno, dopodiché Mystic Forge: all’inizio ero scettico riguardo a questo artefatto a costo quattro, ma dopo averlo provato (e averci vinto) svariate partite sono davvero contento di averlo nella Side. Dopodiché, lanciando magie dalla cima del mazzo ed assicurandoci di stallare il board (ricordo che è importante avere il minor numero di carte in mano per Ponte) possiamo andare a prendere Walking Ballista dalla side con Karn e cominciare a uccidere lentamente l’avversario, o liberarci di Ponte (animandolo con Karn) e attaccare con gli Eldrazi.
    1.1. Ricordo che: Ugin, the Ineffable + trono assemblato + Mystic Forge = poter lanciare tutte le spell del mazzo in pochi turni. Buon divertimento!
  2. Mulligan aggressivo!
    Il mazzo ha carte che vincono da sole e generalmente un calice a uno insieme ad un clock dal terzo/quarto turno permette spesso una vittoria. Non esitate ad andare a cinque o a quattro carte per trovare la mano vincente! Di norma tengo tre terre (di cui ci sia un tempio eldrazi o due Pezzi del Trono) e quattro spell che posso lanciare in curva dal primo al terzo/quarto: questa si traduce spesso nella mano perfetta perché ci permette di fare calice a uno o Thought-Knot Seer di turno due a seconda del mazzo che ci troveremo ad affrontare.
  3. Expedition Map.
    Ho capito rapidamente che questa è la vera carta principale del mazzo, perché si tratta del pezzo fondamentale che ti fa eseguire il gameplay. Le tue terre sono risorse importanti, e capire quali prendere nei determinati matchup è la chiave per sviluppare al massimo il potenziale del mazzo. Spesso è meglio prendere una Cavern of Souls piuttosto che un Eldrazi Temple, se il nostro avversario ha molte isole stappate, piuttosto che una Blast Zone può ribaltare la partita contro un mazzo aggressivo.
  4. “Come diamine si sida con Karn?”
    Dando un’occhiata alla lista, si nota rapidamente che le carte di side sono principalmente cinque:
    Leyline of the Void
    Spatial Contortion
    Il resto sono artefatti da prendere con Karn, The Great Creator. Ma quando è il caso di aggiungerli al mazzo, togliendo i Karn? Generalmente li taglio contro i mazzi molto aggressivi, ad esempio Burn, Mono Red Prowess o Infect e li tengo contro tutti i mazzi che non minacciano letali di terzo turno.
  5. Perché Leyline of the Void?
    Il mazzo, mulligando aggressivamente, si può permettere di giocare Leyline con davvero pochi lati negativi: spesso le mani che teniamo sono davvero piene di cose da fare, quindi nel peggiore dei casi pescarne una non è la fine del mondo. Ma se averla nella mano iniziale ci permette di fare denial di una strategia intera, come dredge o BG Yawgmoth a costo zero, ne vale sicuramente la pena!
    Oltre a questo è una carta semi-inaspettata, quindi spesso non viene messo hate e ci garantisce una free win!

Quando hanno bannato traliccio di micosinti molti giocatori hanno abbandonato il mazzo, pensando che fosse inutile continuare a giocarlo avendo perso la “combo” di Karn, ma con i miei risultati (che sto continuando a fare da parecchi giorni) e con questo articolo spero di aver dimostrato il contrario!

Vi consiglio vivamente il mazzo, è abbastanza elementare nelle sue linee principali mentre diventa quasi un rompicapo nei corner-cases che talvolta capitano. Poi il fascino di menare con i 5/5 rapidi e travolgenti non avrà mai fine.



LIVE ORA! Cliccare per Vedere
Al momento Offline