Giocatore medio - Magic the Gathering Articoli, Mazzi, e Strategia

Banlist 12/10/2020 – la sconfitta del prodotto sealed


Condividi questo Post

Signore e signori oggi ogni certezza e’ morta.

La banlist

Andiamo a leggere insieme e analizzare la banlist di oggi 12/10/2020:

 

banlist

 

Considerazioni generali

Questa scelta di rotta da parte di mamma Wizzy e’ indubbiamente stata aiutata da quell’ imbarazzante insieme di numeri che era il metagame delle 2020 Season Gran Finals svolte il weekend passato. Se cerchiamo qualche dato troveremo infatti che il metagame breakdown del torneo piu’ importante dell’ anno era qualcosa di sconcertante, ma dividiamo per formato:

Standard

Mi pare ovvio (come credo a tutti noi giocatori di MtG piu’ o meno vicini allo standard) che un giro di banlist fosse necessario per andare a mitigare questa situazione quanto meno bizzarra. Se sommiamo le percentuali di presenza notiamo subito (e la matematica non mente) che ci troviamo di fronte a un meta praticamente mono-carta con il 71.9% di mazzi che giocano dalle 3 alle 4 copie main deck di Omnath, Locus of Creation.

Ma, evidentemente era Uro, Titan of Nature’s Wrath il problema, giusto?

Questo scenario un po’ ce lo si aspettava: il power-level di Omnath e’ veramente troppo alto per passare inosservato. Diciamo che il ban del 4/4 a cc temur piu’ il colore meno importante di MtG (piccolo scherno a voi amici di Ajani & co.) che dagli spoiler aveva scritto sopra “sbilancero’ la situa zio” era nell’ aria, magari non pensavamo arrivasse cosi’ in fretta. Vi lascio qui sotto una piccola indicazione – presa dal sito Magic.gg – di quanto il problema del crollo della qualita’ dello standard sia grave.

I ban di Lucky Clover – carta indubbiamente bellissima e con un ottimo power-level in standard – e, soprattutto, Escape to the Wilds sono corollari a Omnath, delle vittime diciamo. Adventure come mazzo aveva gia’ avuto il suo momento di gloria dopo il brevissimo periodo marchiato UW control, stiamo parlando di Febbraio 2020. Da li’ in poi pero’ si era assestato nel meta come un buon Tier ma sicuramente un mazzo gestibile. I mazzi a base Embercleave o Mono Green potevano dargli filo da torcere ma l’ upgrade portato da Omnath ha dato troppa edge al mazzo rispetto ai mazzi aggro.

Lo stra potere in un formato privo di risposte efficaci all’ elemntale 4/4 non poteva che portare a uno scenario del genere.

O meglio. Nelle menti di noi player ancora legati al cartaceo non si sarebbe mai voluto assistere a questo, mentre per i player nati con l’ avvento di Arena questa potrebbe anche sembrare una scelta ovvia e senza sorprese.

Purtroppo questa banlist e’ – per me – la chiara dichiarazione di sconfitta del prodotto sealed, l’ impoverimento di valore TOTALE di un acquisto da parte di un utente rispetto all’ investimento per comprare delle carte da giocare a grossi tornei real che nel nostro immaginario prima o poi ripartiranno. Insomma, mi pare proprio una dichiarazione da parte della WotC che dice “Hey, cominciate a considerare il fatto che il tavolo non vi servira’ proprio piu’ per giocare a MtG, almeno per quello che ci insteressa.”

Perche’? Probabilmente perche’ gli introiti legati al mondo di ARENA surclassano quelli legati al mondo dei Magic Fest e similari richiedendo una gestione organizzativa molto piu’ snella e gestibile. Ma e’ tutta una mia opinione e sarei curioso di conoscere la vostra.

Il punto fermo rimane, come sempre, uno: il settore R&D di Magic e’ pieno di gente che con le figurine in mano ci passa troppo, troppo, poco tempo.

Le motivazioni ufficiali

Nelle sue motivazioni ufficiali WotC dichiara che Omnath era gia’ sott’ occhio, come avevano dichiarato e quindi potevamo aspettarcelo dato che la carta era diventata una delle principali minacce alla diversificazione del formato. Per quel che riguarda le altre due carte sono stati dei ban “preventivi” dato che adventure sarebbe poi sicuramente un archetipo difficilmente gestibile come difficilmente gestibile e’ Clover. Ci lasciano Edgewall Innkeeper per poterci divertire con le carte di Throne of Eldraine sopravvissute a tutti i ban. Escape invece avrebbe reso i ramp deck troppo forti dato il vantaggio che porta. Certo, invece un anno ( e piu’) di standard con Growth Spiral + Wilderness Reclamation nel formato non avevano rotto le scatole. No no.

Historic

Ora parlero’ di uno dei formati che rispetto meno di MtG proprio perche’ non ho la forma mentis di player legato solamente al mondo virtuale.

Premetto che io con MtgO ci gioco molto (per la media di chi ha MtG come passione e non lo fa per lavoro) e soprattutto esploro il Pioneer che e’ un formato prevalentemente legato al mondo virtuale (anche perche’ e’ nato in un periodo complesso, ma ne parlo qui, se volete la mia opinione).

Historic doveva essere toccato dalla banlist per lo stesso motivo dello standard: sono state inserite delle carte troppo forti per far si che quelle gia’ presenti potessero reggere il confronto senza venire sovrastate. Soprattutto perche’ le carte migliori presenti nel pool erano gia’ state bannate.

Anche qui le Finals hanno dato una bella spinta alle decisioni prese, vediamo il metagame breakdown:

Qui la situazione era decisamente piu’ gestibile. O forse no.

Tolti i ban ufficiali di T3feri e Reclamtion (che un po’ ce lo aspettavamo e consigliamo anche alla WotC di togliere sta “suspended list” che e’ molto simile a una pausa di riflessione) parliamo di nuovo del nostro amico 4/4 a cc4, il protagonista assoluto delle banlist: Omnath!

Il meta si presenta molto piu’ vario (per quanto possa essere ben rappresentato da un torneo da pochi player) anche perche’ abbiamo – volendo – a disposizione carte con un power-level avvicinabile a quello del nostro elementale di Zendikar Rising, mi vengono in mente Uro e Teferi, Hero of Dominaria per esempio. Insomma, qua lo avremmo potuto gestire quel coso li’ che a quattro mana fa pure il caffe’. Con moltissima difficolta’, moltissima proprio, ma lo avremmo potuto gest…no dai, non mento. Omanth > Uro easy. Opinione impopolare? Forse, ma sono convinto che in un meta senza un combo stabile ed efficace (perche’ neostorm e’ bello e quel che volete ma non e’ stabile) o un control che possa permettersi counterspell efficaci Omnath e’ da segnare SUBITO sulla banlist. Qui non abbiamo piu’ carte fortissime come Fires of Invention o Wilderness Reclamtion per poter andare in over value rispetto al 4/4. Non abbiamo piu’ Kethys combo che possa oneshottare in un turno i midrange 4c (questo dovuto al ban di T3feri che proteggeva la combo) e non abbiamo Oko che..no, forse quello non e’ un male.

La cosa allo stesso tempo divertente e inquietante e’ che tutte le carte pensate e indicato come quelle che avrebbe potuto un po rallentare l’ ascesa di Omnath alla vetta delle banlist di oggi lo avrebbero in realta’ aiutato a esser comunque la carta piu’ forte e impattante del formato. Good Job R&D.

Sono molto contento dello sban di Burning tree invece. Aggro – non goblin – era sparito completamente o quasi, surclassato dal power-level troppo alto dei midrange e dall’ infinita’ di removal a disposizione di Rakdos Arcanist. Insomma, Emissary era diventata un po’ la Wild Nacatl della banlist modern (per chi si ricorda di avercela vista): la vedevi li’ e ti saliva il “ma mi stai perculando?!”.

Personalissima opinione. Non amo gli stravolgimenti ma in un formato dichiaratamente dedicato al mondo online questi ban non fanno ne caldo ne freddo, anzi, aiutano certe volte. Il livello economico non e’ mai toccato e quindi la WotC puo’ gestire un po’ come vuole per creare degli sbalzi (ormonali) al meta senza patemi. Ricordo che – potenzialmente – Arena e’ FTP.

Le motivazioni ufficiali

Siccome anche qui Omanth era troppo “format-warping” la WotC ha deciso di bannarlo prima di arrivare ai livelli dello standard. Considerando poi che il mazzo 4c ramp era gia’ il piu’ giocato in Bo3 e aveva a disposizione carte come Explore, Growth Spiral e Uro si e’ deciso di “prevenie”. Bravi, buona idea qui.

Per quel che riguarda Burning-tree Emissary si sono accorti che ormai non aveva piu’ quell’ impatto drammatico sui board state come all’ inizio del formato. Jumpstart e Amonkhet Remastered hanno gia’ apportato forti miglioramenti ai mazzi a base rossa. Questa sara’ stata una buona scelta?!

Le mie conclusioni

Ragazzi, questa banlist e’ la sconfitta totale del prodotto sealed cartaceo. La fiducia dei player legati ai formati non eternal e quindi, in teoria, i piu’ legati alla compravendita del sigillato (parlo ovviamente di standard) e’ stata a mio avviso fortemente minata dal comportamento di WotC con le banlist di oggi. In un colpo solo ha tolto dal mercato un’ importante fetta di rivendia di usato e prodotto sigillato senza nemmeno battere ciglio. Certo, per chi gioca i formati eternal e quindi le Omnath pile in pioneer e modern questa potrebbe essere manna dal cielo dato il calo di prezzo che potrebbe (ma io in ste cose son scarso) subire la carta, ma fuori dall’ Italia dove lo standard era comunque il pilastro portante – a parole – della Wizard per MtG, come la mettiamo? Sara’ stat una buona mossa sliminare da un formato una carta che era, a detta di molti, uno dei pochi motivi per cui sbustare un’ espansione?! Nemmeno Oko e Hogaak insieme credo siano durati cosi’ poco durante il periodo di vendita di Eldraine e MH.

 



LIVE ORA! Cliccare per Vedere
Al momento Offline