La ban è finalmente uscita ed era attesa da molti, tante le teorie al riguardo ma pochi si sarebbero aspettati quest’ecatombe.
Facciamo che prima vi mostro cos’è successo e poi ne disquisiamo tra noi:

Vi devo lasciare ancora due minuti per riprendervi dal colpo? Dai, va bene.

Ora, facciamo un bel respiro ed approfondiamo questi ban che cambieranno in maniera radicale i formati!


Ban: Modern

Il Modern è il formato più colpito dai ban e vorrei far notare che quattro carte arrivano dopo l’avvento di War Of The Spark(cioè da quando Wizard ha deciso di dare una botta al Power Level di Magic).
Per quanto abbia preso in QUESTO precedente articolo tutti i ban qui esposti dalla Wizard erano dei ban semplicemente “desiderati” seppur da me sostenuti da argomentazioni, il fatto che la Wizard abbia bannato quelle carte mi fa veramente ben sperare per il formato. Entriamo nello specifico delle varie carte

Uro

Uro,Titan Of Nature’s Wrath Uro aveva polarizzato il Modern, portando l’impossibilità ad altre strategie Midrange o Control di poter spiccare nel meta. Per aprire maggiori possibilità di gioco nel metagame e strategie midrange o mazzi più lenti Uro è stato bannato.

Field Of The Dead & Sanctuary

Uro non viaggiava da solo, anzi! Era sempre ben accompagnato da due terre in particolare

Field era semplicemente inevitabile mentre santuario andava a provocare dei Loop non divertenti e ripetitivi. Per promuovere più interazione si è deciso di bannarle dal formato Modern.

Simian Spirit Guide

Chiamai questo ban ma in cuor mio pensavo non lo avrebbero mai fatto. Da anni ero convinto che questa carte andasse a favorire solo strategie unfair e non fosse minimamente utile alla salute del formato. Con l’evolversi del formato ha trovato posto in altre strategie come Goblin Charbelcher e Oops! All Spells! Per non parlare di alcune varianti di Tibalt’s Trickery per favorire l’interazione andando a diminuire la velocità di questi mazzi Harambe è stato bannato.

Tibalt’s Trickery

C’è poco da dire su questa carta, era semplicemente sbagliata. Seppur il winrate di questo archetipo non sembrava problematico si è deciso di bannarla per favorire la salute del formato, scelta che non posso che rispettare e condividere.

Chi ne esce vincitore?

Sicuramente alcuni archetipi ne usciranno rafforzati da questa banlist a discapito di altri.

Vincitori:

  • Heliod Company: Sicuramente entra nel carro dei vincitori ma a metà. Con l’uscita di molti mazzi non interattivi ne entreranno molti invece che faranno dell’interazione la loro guida, cosa che Heliod Company soffre essendo un mazzo a base creature. Detto questo non si può escluderlo da questa fazione e vi lascio questa bellissima guida sul mazzo: QUI

  • Black/Red Shadow: Il mazzo che tentava di tener testa ai vari 4 Color Omnath che dominavano il Modern. Ora gli altri mazzi dovranno tenere testa a questo archetipo. Un mazzo aggressivo, che controlla la mano avversaria con vari scartini quali Thoughtseize o Inquisition Of Kozilek, con delle buone rimozioni ed una creatura in particolare che ha perso il suo rivale numero uno Scourge Of The Skyclaves. Senza Uro, Titan Of Nature’s Wrath in giro questa carta prenderà molta più forza nel formato.


  • Midrange Decks: Potranno tornare i mazzi midrange e potremmo vedere un meta sicuramente elettrizzante!


Sconfitti

Se da una parte c’è il carro dei vincitori dall’altra vi è quello degli sconfitti:

  • Combo Decks a base Simian Spirit Guide: Belcher, Oops! All Spells! Ma non solo, parliamo di mazzi come Ad Nauseam e Living End(anche se in maniera minore).
  • 4 Color Omnath: Sicuramente è il mazzo che ha preso più ban possibili, ben 3 carte. Non credo sarà più giocabile lasciando Omnath, Locus Of Creation a mazzi quali 5 Color Niv-Mizzet e qualche variante di Kiki Toolbox.
  • Mazzi a base Field Of The Dead Sembrerà scontato ma ovviamente tutti i mazzi come Sultai Field o Green/White Titan perdono una carta chiave del mazzo.
    Indebolito anche Amulet Titan, che va giustamente segnalato.

Ban Historic:

Si sapeva di Uro, Titan of Nature’s Wrath ma rimango allibito che Muxus, Goblin Grandee sia ancora in circolazione. Confermato invece il ban di Omnath, Locus Of Creation

Ban Pioneer:

Anche in questo formato c’è stata una rivoluzione piuttosto importante:

  • Uro, Titan Of Nature’s Wrath: Era la carta più giocata i cui mazzi avevano un winrate maggiore rispetto a tutti gli altri e, come sempre, polarizzava le strategie su di sé.

  • Teferi, Time Raveler & Wilderness Reclamation: Rimuovere Teferi farà sicuramente diminuire il Power Level di un Tier indiscusso come Niv To Light, il quale era uno degli archetipi più giocato e con più vittorie. Ovviamente senza Teferi tenere a bada Reclamation sarebbe stato impossibile, per questo motivo le due carte viaggiano in coppia e sono state bannate entrambe.
  • Balustrade Spy & Undercity Informer: carte chiave per innescare la combo di Oops! All Spells! La difficoltà di interazione con questa strategia è reale, inoltre non sembra il mazzo adatto a mantenere un meta divertente. Essendo inoltre l’archetipo in crescita nel metagame si è deciso di bannare le due carte sopra citate.

Ban Legacy:

Sono molto ignorante in materia rispetto a Modern, Pioneer o Historic ma darò le motivazioni di Wizard(come fatto antecedentemente) senza dilungarmi in troppe riflessioni personali.

Ban:

  • Oko, Thief Of Crowns: Ehi, chi si rivede! Praticamente isolato in Legacy, Vintage e Commander; Oko perde un’altra battaglia e viene esiliato pure dal Legacy. Avendo il legacy un power level molto più alto rispetto ai formati in cui era stato precedentemente bannato si è deciso di aspettare per definirne il reale impatto sul metagame. Purtroppo ha cambiato in maniera profonda il formato il quale non è riuscito a sostenerne la forza. Per queste ragioni si è deciso di bannarlo.

  • Dreadhorde Arcanist: Non me l’aspettavo, probabilmente perché sono ignorante sul formato, e mi ha sorpreso! Con l’esilio di Oko, Thief Of Crowns le strategie a base Dreadhorde Arcanist sarebbero aumentate a dismisura. Per questo motivo si è deciso di bannarlo.
  • Arcum’s Astrolabe Ultimo, ma non per importanza! Tradizionalmente in Legacy bisogna scegliere se avere una manabase che dia accesso a più colori(ma che soffra Wasteland o Blood Moon) o una manabase più solida ma con meno colori.
    Questa carta risolveva tutti i problemi donando una grande flessibilità a livello di colori ed una notevole resilienza, per questi motivi è stata bannata.


  • Uro? Si è discusso del suo ban ma sembra in linea con il Power Level del formato quindi, seppur monitorato, rimane in Legacy.

Cascade Rule Change:

Ve la spiegherò in breve: Non potete più fare Tibalt, Cosmic Impostor a turno 3.
Troppo breve? Ok, dilunghiamoci un secondo.
Vero che Cascade sia cambiata come meccanica ma fino ad un certo punto e vi farò due esempi pratici:

Se Bloodbraid Elf cascasse Valki, God Of Lies voi potrete giocare solo la parte della carta che costa 2 mana, non quella a 7.
Nel caso in cui cascasse Cosima, God Of The Voyage potrete giocare entrambe le parti perché il loro costo di mana è inferiore rispetto a quello dell’elfa
.

Modificata anche la parte in cui l’abilità cascata ti permetteva di giocare le avventure, ora potrai giocare solo la parte creatura della carta e non la “stregoneria” o “istantaneo” collegata ad essa.

Conclusioni:

Sono felice per questi ban ma fino a metà. Purtroppo molti di questi ban son frutto di un aumento del Power Level insensato da parte di Wizard, che, seppur ritengo sia giusto provare e sperimentare, trovo sia triste dover giungere sempre al ban come soluzione finale. Spero in futuro che questo possa ricapitare con molta meno frequenza pur temendo l’arrivo di Modern Horizon 2.

Voi cosa ne pensate dei Ban? Diteci la vostra ma soprattutto seguiteci questa sera alle 21.15 in Live per il The Greatest Podcast Show!

Su questo canale: TWITCH parleremo ovviamente dei ban e ci sarà un confronto diretto!

Di Edoardo Rosadini

Fondatore del Giocatore Medio Di Magic e di tutti i gruppi ad esso annessi ma soprattutto giocatore di Magic! Ho iniziato a giocare a Magic relativamente presto ma competitivamente parlando solo da 4 anni. Ho raggiunto la qualifica ad un Pro Tour ed sono il vincitore della quattordicesima edizione dell'Ovino Modern! Prediligo mazzi Midrange e sono un fan delle mono - copie nei mazzi!