Ikoria Limited Set Review: Green

Autore Andrea Rossi
il 2020-05-11
Ikoria Limited Set Review: Green

Prosegue la Limited Review di Ikoria: Lair of Behemoths e oggi tocca finalmente al verde! 
Come da abitudine ormai, iniziamo con le solite premesse che potete tranquillamente saltare se siete arrivati qui passando per gli articoli precedenti.

Link al resto della serie:

Ikoria Limited Set Review: Archetipi&Meccaniche

Ikoria Limited Set Review: White

Ikoria Limited Set Review: Blue

Ikoria Limited Set Review: Black

Ikoria Limited Set Review: Red

E il metro di giudizio in base al quale io e Andrea Piemonti assegniamo i nostri voti:

0-1 Carte perlopiù ingiocabili, spesso ve le ritroverete comunque nel fondo della busta e spererete di non essere costretti a includerle nelle 40

1.5 Tappabuchi per quando non c'è niente di meglio da prendere nei vostri colori, aiutano a riempire la curva di mana

2-2.5 Solide scelte. Niente di speciale, ma ogni mazzo in limited è composto principalmente da carte con questo punteggio

3-3.5 Ottime carte, estremamente efficienti rispetto al proprio costo di mana. La maggior parte delle rimozioni, creature con validi effetti Enter The Battlefield capaci di indirizzare l'andamento di una partita in favore di chi le gioca o con statistiche nettamente superiori alla media.

4-5 Bombe assolute. Carte in grado di ribaltare completamente una partita, vincere da sole una volta risolte e per cui conviene seriamente valutare uno splash o un cambio di colori.

- Cycling contribuisce ad alzare il punteggio di ogni carta con questo effetto di almeno 0.5 punti, a maggior ragione se nei colori bianco e rosso che ne supportano l'archetipo o con costo di ciclo pari a 1.

- Mutate spinge i punteggi di alcune creature non-human dotate di pessime statistiche ma effetti utili, in quanto ottimi bersagli su cui mutare successivamente dei pezzi più grossi.

I punteggi di alcune creature Humans variano considerevolmente a seconda che queste siano inserite in un mazzo con supporto tribale o in uno che non ha modo di sfruttarne il sottotipo in quanto la maggior parte di queste sono nettamente inferiori ai mostri che popolano il piano e non possiedono la capacità di mutare.

Terminato ciò, possiamo passare finalmente ai contenuti interessanti, ovvero le valutazioni dei pick per draft.

- Mythos of Brokkos - 2.0


"Due permanenti" senza restrizioni è meglio di molte carte a cui siamo abituati con il classico effetto di recupero dal cimitero. Nei colori Sultai questa carta diventa un comodo tutore, un tipo di carta solitamente utile in un formato che si sviluppa molto intorno alle poche bombe contenute in ogni mazzo.

- Vivien, Monster's Advocate - 5.0


Sicuramente la carte più forte dell'intera espansione, questo planeswalker combina una valida passiva che si traduce in vantaggio carte dal potenziale infinito, con uno dei migliori token generator visti da qualche set a questa parte per proteggersi dalle minacce avversarie e una negativa che può facilmente chiudere una partita in end game.

- Colossification - 1.5


Illustrazione e testo di colore sono di livello altissimo, ma la carta in sé è decisamente opinabile. Stappare con la creatura incantata, magari con trample condanna facilmente l'avversario alla sconfitta, ma a 7 mana ci sono molte soluzioni estremamente più efficienti che si possono attuare senza esporsi così tanto a un 2x1 e che non risultano morte al topdeck.

- Gemrazer - 3.5


4/4 reach trample a costo 4 sono statistiche perfette per il limited, a maggior ragione con un costo specifico così basso. L'abilità mutate e l'effetto abbinato sono una piacevole aggiunta e anche se non si tratta di una carta in grado di cambiare spesso l'andamento di una partita, è sicuramente una creatura fra le più solide ed efficienti nel suo colore.

- Kogla, the Titan Ape - 4.0


King Kong soffre di un alto costo specifico all'interno di un set che spinge verso il multicolore, ma quando la manabase può permetterlo si tratta di una delle creature più forti dell'intera espansione. Ottime statistiche, rimozione inclusa in una creatura, nessuna condizione richiesta, Naturalize gratuito per ogni attacco e la possibilità di ricevere indistruttibile (sicuramente l'aspetto meno rilevante e più difficile da ottenere). Doveste riuscire a combinarlo con Gyruda, Doom of Depths poi diventa semplicemente imbarazzante.

- Auspicious Starrix - 3.5


Uno dei migliori effetti mutate abbinato a una creatura dal rapporto costo/statistiche estremamente efficiente. Questo cervo è spesso un solido first pick e il suo valore aumenta in maniera direttamente proporzionale al numero di altre creature con mutate che riuscirete a mettere da parte, sebbene anche da solo non sia da sottovalutare.

- Barrier Breach - 1.0


Carta prevalentemente da sideboard nonostante l'effetto di ciclo. Gli incantesimi in Ikoria non sono così numerosi da giustificare la presenza di un istantaneo capace di esiliarne fino a tre per volta, e a parte rari casi il numero di bersagli papabili oscillerà fra 0 e 1.

- Charge of the Forever Beast - 2.5


Normalmente le rimozioni verdi richiedono di avere in campo una creatura con un alto punteggio di attacco, ma non è questo il caso. Bastano un paio di creature veramente grosse, magari anche comuni come Greater Sandwurm per rendere questa carta assolutamente giocabile, ma generalmente già con una media di 4 danni sono più che felice di giocarla.

- Exuberant Wolfbear - 2.5


Il verde non fornisce molti umani di supporto a questo effetto, ma il Wolfbear fa una discreta impressione già di per sé, meritandosi l'inclusione in ogni mazzo verde.

- Glowstone Recluse - 2.5


il classico ragnetto con reach per fermare o rallentare i volanti, in questo caso però grazie all'abilità mutate diventa sia un ottimo target che una valida base per mutazioni successive. Una o due attivazion bastano a rendere una creatura una minaccia assoluta per qualunque avversario, a maggior ragione in un mazzo che supporti bene la meccanica.

- Hornbash Mentor - 3.0


Ed ecco finalmente l'ultimo di questo ciclo di mentors e indiscutibilmente il migliore dei cinque. Con il rapporto costo/statistiche più efficiente e una keyword particolarmente utile nel formato, stiamo parlando di uno dei migliori drop a 3 di tutta Ikoria.

- Ivy Elemental - 2.5


Creature a costo X sono sempre comode in draft per riempire qualunque buco della curva di mana, in questo caso è più gradito del solito grazie alla presenza di mutate che permette di mantenere i segnalini sommandoli alle statistiche di qualunque creatura decidessimo di mutarci sopra. Attenti però a Blitz Leech.

- Lead the Stampede - 3.0


La prima copia è sempre piacevole, d'altronde è difficile ritrovarsi nel verde con un mazzo "al verde" di creature. Con una densità superiore alla classica media di 17, possiamo tranquillamente valutarne copie aggiuntive.

- Migration Path - 2.5


Molto comoda per ramp mana fix, mai una carta morta grazie all'abilità cycling. In casi di curva alta è un'inclusione abbastanza scontata.

- Monstrous Step - 1.5


Capisco che fornire +7/+7 a una creatura con travolgere possa fare facilmente la differenza, e che si tratti di una rimozione sicura nel caso in cui l'avversario possieda un solo pezzo sul campo di battaglia, ma sul serio questa carta è una non comune? Fra la sorcery speed e un costo di mana così alto, Ikoria ci permette di fare molto meglio di così. Bocciata.

- Titanoth Rex - 3.0


Con le statistiche più drogate dell'intera espansione e una comodissima abilità di cycling, ogni mazzo reanimator ama questa carta alla follia. Giocarla per il suo costo originale può essere complicato senza un pacchetto ramp molto consistente, ma almeno la prima copia è sicura di passare indenne fra i tagli della fase di deckbuilding in ogni mazzo.

- Adventurous Impulse - 1.5


Gran classico, giocarla o meno dipende molto dai vostri gusti personali. Senza infamia e senza lode.

- Almighty Brushwagg - 2.0


"Almighty" è la definizione perfetta per questa carta, quasi inutile in un set più classico, ma perfetta per le strategie mutate. Travolgere e un utile pump ability sono delle righe di testo fantastiche da aggiungere a ogni mostruosità che dovessimo riuscire a creare.

- Bristling Boar - 2.0


Di ritorno dallo standard di M19 il cinghiale è un classico fillerone, con il vantaggio di beneficiare incredibilmente da ogni modo di fargli ottenere l'abilità menace, grazie alla quale diventerà definitivamente impossibile da bloccare.

- Essence Symbiote - 2.5


Buon early drop, aumenta di utilità parallelamente al numero di mutate presenti nel mazzo. Il segnalino +1/+1 può non sembrare molto, ma in combinazione a "mutanti" con effetti simili come Glowstone Recluse o Vulpikeet si sviluppano improvvisamente delle situazioni da "uccidi o resta ucciso".

- Excavation Mole - 2.0


Adorabile in reanimator, 3/3 trample a costo 3 non sono statistiche che passano inosservate. Tuttavia, doveste avere la mia stessa fortuna, riuscirete anche voi a buttare ogni volta nel cimitero le carte migliori del vostro mazzo. Vero Vivien, Monster's Advocate?

- Fertilid - 3.0


Non ha neanche senso dargli un voto, tanto vi ritroverete a giocarlo comunque. Uno dei migliori mana fix  e allo stesso tempo bersaglio per mutate.

- Flycatcher Giraffid - 1.5


Solitamente Mammoth Spider performa meglio di così, ma nonostante la flessibilità aggiunta da vigilance, l'inclusione di questa carta nei miei draft mi fa sempre capire che qualcosa da qualche parte deve essere andato storto nella fase dei pick.

- Fully Grown - 1.0


Tra i due combat trick verdi in Ikoria, questo è chiaramente quello che preferisco di meno. Non mi piace che i miei Giant Growth arrivino a costare ben due mana aggiuntivi, anche se dovessero lasciarsi dietro trample sulla creatura bersaglio.

- Greater Sandwurm - 2.5


Grazie a cycling 2 finirete per giocarlo comunque, e questo wurm di Amonkhet è meglio di quanto possa sembrare, annullando i rischi relativi al giocare un drop a 7 in limited.

- Honey Mammoth - 1.5


Saremmo stati tutti più felici di vedere Colossal Dreadmaw al posto di questo elefantone, la cui funzione è principalmente di fungere da top curve in mazzi così sfortunati da non aver trovato alternative maggiormente valide.

- Humble Naturalist - 2.5


Ramp e mana fix con statistiche da bloccante. Il 90% delle volte non vi porrete nemmeno il problema della limitazione "solo per creature".

- Migratory Greathorn - 3.0


Se a questo punto non sto dimenticando qualcosa, abbiamo davanti la migliore creatura comune di tutta Ikoria. Accelerare il mana mentre giochiamo creature di medie dimensioni e per ogni successiva mutazione produce un vantaggio incredibile.

- Mosscoat Goriak - 1.0


A meno di non aver già preso un po'di payoff per vigilance, questa bestia è generalmente da evitare, non essendo neanche uno dei migliori tappabuchi.

- Plummet - 1.0


Relegata alla sideboard come sempre, probabilmente ve lo ritroverete comunque nel fondo di ogni busta.

- Ram Through - 3.5


Rimozione fantastica, se già eravate dei fan di Rabid Bite in limited, questa è infinitamente meglio. Le creature grosse o dotate di trample abbondano in Ikoria, e anche deathtouch qui fa la sua bella figura.

- Sudden Spinnerets - 1.5


Gli untap effects sono spesso carini in limited per tirare fuori dal cilindro un blocco inaspettato. Questo fornisce anche delle statistiche notevoli se paragonate al costo di mana irrisorio e si lascia dietro un reach counter. Se devo scegliere fra Sudden SpinneretsFully Grown, prendo il primo tutta la vita.

- Survivor's Bond - 1.0


Comodo per rimediare a eventuali danni collaterali causati dal self mill di Excavation Mole, quasi inutile in ogni altra situazione.

- Thwart the Enemy - 0.5


Fog unidirezionale non mi piace, anche se le mie creature dovessero uscire tutte indenni da un brutto combattimento. Non prendo mai questa carta, eppure me ne ritrovo facilmente una o due copie che comunque scelgo di non includere.

- Wilt - 1.0


Altra carta tipicamente da sideboard, compensa con cycling il rischio di pescarla nel momento sbagliato.


Con oggi abbiamo concluso la review per i cinque colori di Ikoria, Lair of Behemoths. Ora che ci avviciniamo alla fine della serie, gli ultimi due articoli saranno dedicati a terre, incolori, e al nutrito numero di multicolori che caratterizzano questo set wedge, con un occhio di riguardo per la nuova abilità companion e gli effetti che comporta nell'ambiente limited.
Nel frattempo, fateci pure sapere cosa ne pensate delle nostre valutazioni, ci troverete più che aperti al dialogo.





Recenti Tornei

Standard
  • Torneo
  • Data
  • Vincitore
Pioneer
  • Torneo
  • Data
  • Vincitore
Pauper
  • Torneo
  • Data
  • Vincitore
Modern
  • Torneo
  • Data
  • Vincitore
  • Event
  • 04/05
  • gruul midrange obosh
Legacy
  • Torneo
  • Data
  • Vincitore
Per offrirti una migliore esperienza di navigazione online questo sito web usa dei cookie, propri e di terze parti. Leggi L'Informativa
Ho Capito