Negozi Di Magic:

Autore Edoardo Rosadini
il 2020-05-12
Negozi Di Magic:

L'argomento che ho deciso di portare alla vostra attenzione oggi non riguarda analisi del meta, del mazzo più forte in un determinato metagame o di sinergie tra carte, riguarda un aspetto essenziale o quasi per ogni giocatore di Magic:" il negozio in cui andare a giocare". 
Diciamocelo: l'esperienza di quasi tutti noi è iniziata in un negozio - per altri invece è nata con Arena -. Ricordo ancora la prima volta che entrai in un negozio che vendeva carte di Magic, avevo solo 6 anni e fui colpito per la prima volta da quel gioco o meglio, dalle bustine di quel gioco di carte. Mi feci comprare da mio nonno la mia prima bustina in assoluto - edizione:" Tormento" - e ci trovai dentro una Llawan, Imperatrice Cefalide e alla dicitura:" Leggenda Cefalide" mi innamorai delle carte Leggenda o Leggendarie per un lungo periodo di vita. 
Ma, tornando a noi, cosa sta succedendo oggi ai negozi in questo momento di crisi pandemica? Riusciremo ancora a tornare a giocare nel nostro negozio preferito? Ho deciso quindi di intervistare il titolare di un negozio del nord Italia che ha voluto rimanere anonimo e quindi, giustamente, rispetterò la sua decisione.

1) Com'è la situazione attuale di un negozio ludico e come potrà cambiare il lavoro del negoziante dovuto al corona-virus in futuro?

 

Attualmente la vendita è unicamente online, con consegne o direttamente da parte del negoziante o con corrieri. Ovviamente tutti i tornei sono a data da destinarsi perciò anche su quel punto di vista si potrà optare per l’online, ma sicuramente non avrà lo stesso appeal di fare tornei in negozio. Ora come ora stiamo prendendo ordini direttamente dai clienti o sfruttando piattaforme online cercando di fare più prevendite possibile, perciò lavorando di ampio anticipo, cosa che comunque facevamo anche prima ma ora è essenziale.

Per il futuro, a essere sincero non so davvero cosa aspettarmi. Dato che la mia attività si basa molto sulla torneistica e sull’affluenza di giocatori dovremmo studiare metodi alternativi, ma sicuramente per  questa parte se ne riparlerà dopo l’estate, ma anche in quel caso ci saranno tantissime precauzioni. Magari un negozio che prima poteva ospitare 70 persone, ne potrà ospitare 20 o anche meno, ma si tratta sempre di assembramenti e sarebbe meglio evitare.

Sicuramente lavoreremo su prenotazione, così facendo il cliente arriva, consegnamo le carte e tutto si snellisce non facendo sostare il cliente più del dovuto e cercando di offrire un servizio più veloce.

Proprio oggi devo andare in negozio a sistemare e cercare di capire come fare un percorso ottimale per i clienti con igienizzante, guanti, distanze. 

2) Molti negozi hanno provato a sfruttare il client di Magic Arena per dei tornei. Pensi che il gioco possa in un futuro influire negativamente o positivamente sull'attività del negozio?

 

Questo è un punto molto discusso fra i negozi. Parlando personalmente, da quando è apparso MTGA io ho avuto più clienti che volevano giocare in negozio, ma molte altre realtà invece hanno perso giocatori. Perciò la cosa dipende tantissimo da tipo di clientela che uno ha in negozio e di come la vuole coltivare. Ora come ora potrebbe tenere unita la community del negozio usando magari anche Discord per sentirsi mentre si gioca ecc, ma io ho messaggi giornalieri di persone che non vedono l’ora di tornare a giocare assieme in negozio. Perciò questa influenza è data dal tipo di community e il lavoro che un negoziante ha fatto su di essa. Fin quando la WOTC sponsorizzerà anche il cartaceo non credo ci saranno così tanti problemi se si è sempre lavorato bene. Io personalmente lo consiglio anche a chi ha appena iniziato a giocare perché è fatto davvero bene per i principianti e per capire le meccaniche di gioco, senza aver paura che mi possa sottrarre il cliente.

Gente sicuramente smetterà e gente sicuramente comincerà ma la cosa è ciclica e non sempre smettono per per passaggio da cartaceo a digitale ma molti perché ovviamente hanno famiglia, impegni lavorativi ecc.. . Perciò sul futuro dell’attività in negozio sono sicuro che tutte le persone che per mesi (non si sa ancora fino a quando) sono rimaste chiuse in casa su un pc a giocare, non vedano l’ora di tornare nel loro negozio con gli amici.

3) Spesso ci sono contrasti tra Wizard ed i negozianti e durante questa pandemia questi sembrano essersi incrinati maggiormente, vi ha aiutato in qualche modo in questo difficile periodo? Se sì, come?

 

A dir la verità l’unica cosa che io posso recriminare alla WOTC è aver aspettato ad agire sperando in non so cosa. A loro favore però va detto che il piano di uscita di espansioni ecc è avanti di anni perciò capisco anche la difficoltà a prendere decisioni… stiamo parlando di Hasbro, non una ditta piccolissima, perciò capisco anche la loro preoccupazione. Sì, la WOTC ci ha aiutato allocandoci gratuitamente del prodotto ed è l’unico mio fornitore, ad ora, che ha avuto un’iniziativa del genere. Ha allocato in tutto il mondo 5 milioni di prodotto con la possibilità di aumentare se tutti i negozi collaboreranno con loro a promuovere l’azienda.

 

4) Proviamo a cambiare argomento e non parlare più della pandemia, un altro grande problema per i negozianti sono i così detti "cartari" che svendono il prodotto. Vuoi enunciarci qualche numero di quanto pagheresti tu un box e farci capire come altre persone possano venderlo ad un prezzo così basso?

 

Certamente!

I box a noi costano 72.72€ + IVA (22%) dall’estero e dai 74€ agli 80€ + IVA (22%) dall’Italia.

Ma la cosa che fa più ridere non sono i “cartari” ma chi vende i box online a meno HA partita iva… Sì, hai capito bene lo fa con partita iva regolare. Molti sono distributori che ovviamente possono fare concorrenza, molti lo fanno solo per pubblicità e far muovere più merce, magari marginandoci 2/3€ lordi a pezzo, altri giocano con l’intrastat, ovvero non dichiarano l’acquisto della merce e non vanno a pagare l’iva, perciò il box a loro costerebbe solo 72.72€ dall’estero invece che 88.71€ ivato.

E qua mi farai la domanda: “Ma allora come fa un negozio a vendere i box se online li trovano a meno?”.

Ti rispondo con una sola parola: FIDELIZZAZIONE. E’ quello su cui un negozio deve puntare e se ha una community solida sicuramente capirà e lo aiuterà. Io personalmente ho fatto il record di vendita di box in preorder con Ikoria, nonostante online si trovino meno, nonostante il virus. 

5) Ipotizziamo che non esista la pandemia o di averla ampiamente superata, consiglieresti mai a qualcuno di aprire questo tipo di attività? Perchè?

 

Non posso consigliare io di aprire un negozio del genere ma solamente perché non è un’attività che puoi aprire alla leggera. Se inizi un percorso basato principalmente su MTG, tornei e vendita di carte, devi farlo SOLO ED ESCLUSIVAMENTE se hai passione, altrimenti evita. A tutti la vita del negoziante di figurine sembra facile ma dietro magari ci sono anni di sacrifici, notti insonne, lavorare 15/16 ore al giorno staccando solo per dormire o fare trasferte ogni weekend e magari accantonando la propria vita privata per mesi. Ovviamente il discorso è dedicato solo ed esclusivamente se si vuole fare una vera attività, perché molti pensano che il negozio sia un’estensione delle proprie passioni. Io da quando ho iniziato a lavorare ho smesso di giocare, leggere fumetti, uscire, perciò a chi vuole aprire credendo sia una cosa facile o fattibile senza impegno può farlo tranquillamente se ha i mezzi, ma avrà davvero poche soddisfazioni personali e tutto il lavoro fine a se stesso per avere un posto in cui giocare con gli amici che non sia casa.


Da come avrete letto la situazione dei negozi non è delle più rosee ma, come sempre, il duro lavoro sarà ciò che potrà non far crollare la barca! Un argomento a me caro riguardava proprio il far capire alle persone quanto i negozianti pagassero dei box in modo che si smettesse di pensare alla considerazione generalizzata che siano tutti dei ladri e vogliano lucrare sulle tasche dei poveri giocatori. 
Sicuramente abbiamo avuto eventi in cui molti negozianti per pochi euro han fatto figure pessime, come rialzare il prezzo dei From The Vault con Jace, Vryn's Prodigy o alzare il prezzo del Challenger Deck "migliore", ma come esistono tanti negozianti "furbi" ne esistono altrettanti onesti e che tengono in modo particolare alla propria community. 

Ringrazio il Proprietario del negozio intervistato per l'intervista e le risposte importanti alle domande fatte e buon magic a tutti





Recenti Tornei

Standard
  • Torneo
  • Data
  • Vincitore
Pioneer
  • Torneo
  • Data
  • Vincitore
Pauper
  • Torneo
  • Data
  • Vincitore
Modern
  • Torneo
  • Data
  • Vincitore
  • Event
  • 04/05
  • gruul midrange obosh
Legacy
  • Torneo
  • Data
  • Vincitore
Per offrirti una migliore esperienza di navigazione online questo sito web usa dei cookie, propri e di terze parti. Leggi L'Informativa
Ho Capito